Agricoltura: nove incontri in vista del maxi raduno di Coldiretti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Un ciclo di nove incontri per preparare il grande appuntamento con il tour nazionale di Coldiretti a Firenze. Al maxi-raduno, in programma giovedì 29 settembre (dalle ore 9.30) al Mandela Forum, sono attesi migliaia di agricoltori di tutta la Toscana per parlare del futuro dell’agroalimentare, affrontare tematiche centrali per lo sviluppo agricolo del territorio e sottolineare le criticità e gli elementi di fragilità che impediscono la piena esplosione del settore. La principale organizzazione agricola del territorio scalda i motori in vista dell’evento a cui parteciperanno, insieme ai vertici nazionali, tantissimi agricoltori ed imprenditori della provincia di Pisa e zone limitrofe che vogliono diventare protagonisti. Primo appuntamento giovedì 8 settembre, alle ore 21.00 a Santa Luce (Pi), presso la sede di Coldiretti. “Si tratta di una serie di incontri – spiega Aniello Ascolese, Direttore Coldiretti Pisa – propedeutici alla preparazione di quella che è per noi una tappa fondamentale delle prossime strategie da mettere in campo a tutela dell’agroalimentare in Toscana e nella nostra provincia. Vogliamo tracciare un bilancio ed insieme proporre nuove sfide agli amministratori del territorio a cui chiediamo più coraggio nello scegliere l’agricoltura come settore strategico per il rilancio del nostro territorio, del turismo e della cultura enogastronomica”. Tanti i temi sul banco, dalla burocrazia all’emergenza ungulati passando per la salvaguardia del patrimonio enogastronomico attraverso etichettatura e trasparenza e la lotta alle contraffazioni che erodono opportunità ed occupazione alle imprese. “Particolare impegno – spiega ancora Ascolese - sul fronte della indicazione in etichetta dell’origine del grano, nelle produzioni di pasta e pane, al fine di togliere dall’anonimato il luogo di produzione della materia prima che rappresenta un valore intrinseco delle nostre produzioni. Analogamente alla messa in trasparenza dell’origine di tutte le carni e suoi derivati, come pure per i salumi ed i formaggi”.

Oltre all’appuntamento a Santa Luce che apre il filotto, incontri sono in agenda lunedì 12 settembre a Volterra (ore 21.00), martedì 13 settembre a Venturina (ore 20.30), giovedì 14 settembre a San Miniato (ore 18.30), giovedì 15 settembre a Cecina (ore 18.30), lunedì 19 settembre a Pontedera (ore 21.00), mercoledì 21 settembre a Capannoli (ore 17.30) e giovedì 22 settembre a Pisa (ore 21.00). Gli incontri sono liberi e si tengono presso la sede di zona di Coldiretti (per visionare la sede vai su www.pisa.coldiretti.it).

Informazioni su www.pisa.coldiretti.it, pagina ufficiale Facebook e Twitter 

Torna su
PisaToday è in caricamento