Giovedì, 23 Settembre 2021
Economia Pontedera

Pontedera: a rischio posti di lavoro alla Mitsuba

L'assessore Simoncini convocherà i vertici della Mitsuba per capirne le reali intenzioni. Attualmente nello stabilimento pontederese ci sono 80 dipendenti in contratto di solidarietà

I vertici dell’azienda Mitsuba saranno convocati nei prossimi giorni in Regione dall’assessore alle attività produttive, lavoro e formazione Gianfranco Simoncini. E’ quanto deciso ieri nel corso dell’incontro sui problemi dell’azienda di Pontedera, di proprietà di un gruppo giapponese e specializzata nella produzione di componenti per moto. All’incontro, convocato dall’assessore Simoncini, hanno partecipato le organizzazioni sindacali aziendali, provinciali e di categoria, il sindaco Millozzi del Comune di Pontedera e l’assessore Romei della Provincia di Pisa.


L’incontro con la proprietà servirà a fare il punto sulle intenzioni del gruppo per il futuro dello stabilimento di Pontedera e degli 80 lavoratori che attualmente usufruiscono di contratti di solidarietà. Le preoccupazioni manifestate dai sindacati riguardano la possibilità che lo strumento dei contratti non venga mantenuto alla prossima scadenza di ottobre e, al loro posto, vengano avviate invece procedure di mobilità per una parte degli addetti. “Prendiamo atto e facciamo nostre le preoccupazioni dei lavoratori - afferma l’assessore - rendendoci disponibili al confronto con la proprietà con l’obiettivo di usare tutti gli strumenti possibili per salvaguardare la qualità della presenza sul territorio di questa attività produttiva e non disperdere il patrimonio di competenze e posti di lavoro indispensabili al rilancio della nostra economia, utlizzando, se necessario, tutti gli ammortizzatori sociali possibili”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera: a rischio posti di lavoro alla Mitsuba

PisaToday è in caricamento