rotate-mobile
Economia

Cantieri Baglietto: Balducci e Galantini declinano l'invito della Regione

Il proprietario della ditta Effebi Overmarine e il liquidatore della Baglietto non si sono presentati all'incontro con l'assessore regionale Simoncini. Domani la domanda al Ministero del Lavoro per la proroga della cassa integrazione

Non hanno partecipato all'incontro in Regione organizzato dall'assessore regionale Gianfranco Simoncini nè il titolare della ditta Overmarine Giuseppe Balducci, nè il liquidatore della Baglietto Federico Galantini. Così la vicenda della mancata cessione dei Cantieri Baglietto sta vivendo ora più che mai una fase di stasi.

"Nell’incontro svoltosi in Regione non si sono presentati al tavolo istituzionale né Balducci né il liquidatore di Baglietto Galantini, quindi la strada percorsa fino ad oggi da Cgil, con il proseguimento dell’assemblea permanente anche nei momenti in cui sembrava si fosse trovata una soluzione, si è rivelata giusta" ha detto il segretario della Cgil Gianfranco Francese.  Al tavolo regionale si sono presentati, oltre alla Cgil, gli assessori al Lavoro della Regione Toscana Gianfranco Simoncini, della Provincia Anna Romei e del Comune di Pisa Giuseppe Forte.

"Siamo profondamente insoddisfatti del fatto che il liquidatore di Baglietto Galantini non si sia presentato e per quanto ci riguarda avrebbe dovuto essere lì anche Balducci - prosegue Francese - ci appelliamo alle istituzioni perché proseguano la strada percorsa fino ad ora e facciano pressione su acquirente e liquidatore per riportarli al tavolo istituzionale. Noi siamo più che disponibili a continuare il confronto per trovare soluzioni industriali, ma stanno scadendo i 15 giorni che si era dato Balducci per concludere la firma del rogito saltata l’8 giugno e qui ci sono 150 lavoratori, di cui 63 pisani, attaccati ad un filo".


Intanto la data fatidica del 7 luglio in cui è prevista la fine della cassa integrazione straordinaria si sta avvicinando. Domani la Cgil e il liquidatore Galantini si recheranno a Roma, al Ministero del Lavoro, per chiedere la proroga della cassa integrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri Baglietto: Balducci e Galantini declinano l'invito della Regione

PisaToday è in caricamento