Natale a gonfie vele per i ristoratori pisani: "Speriamo sia di buon auspicio per il 2020"

Un bilancio decisamente positivo quello tracciato dai ristoratori pisani: anche per il Capodanno molti sceglieranno il ristorante per trascorrere la serata di San Silvestro

Bilancio molto positivo per i ristoranti nel giorno di Natale. Secondo l'indagine nazionale della Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) infatti sono sempre di più gli italiani che scelgono di passare il Natale fuori dalle mura di casa, e il trend delle feste si conferma anche a Pisa, dove sono stati moltissimi i cittadini e i turisti che hanno trascorso il Natale al ristorante, come conferma la presidente di ConfRistoranti Confcommercio Pisa Daniela Petraglia: “Il Natale è andato davvero bene e rispetto all'anno scorso le presenze nel periodo delle feste sono aumentate, dimostrando una crescita già avvertita nei mesi precedenti. I piatti della tradizione come risotto, tortellini in brodo, cappone, pesce e crostacei sono andati per la maggiore e molti turisti hanno apprezzato la pulizia e il decoro della città, mentre qualche lamentela è arrivata per i parcheggi, insufficienti per ricevere la grande affluenza di questo periodo”.

“A trascinare l'aumento delle presenze è senza dubbio la grande qualità messa in tavola dai ristoratori pisani - commenta il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli - anche a Pisa sempre più persone scelgono ristoranti e pubblici esercizi per i pranzi e le cene delle feste, e questa tendenza è soprattutto merito della professionalità e delle straordinarie capacità dei ristoratori”.

Secondo l'indagine Fipe a livello nazionale sono 4,9 milioni gli italiani che hanno scelto di consumare il tradizionale pranzo del 25 dicembre fuori casa al ristorante. Rispetto allo scorso anno si tratta di circa 200mila persone in più, per una spesa media di 56 euro a persona. Grande successo ha riscosso il menù tutto compreso, offerto dal 76% dei ristoranti, mentre uno specifico menù bambini è stato disponibile nel 43% dei ristoranti.

Anche per Capodanno saranno moltissimi i ristoranti pisani al completo: “Il bilancio per queste feste è davvero positivo, e speriamo sia di buon auspicio per il 2020: sarebbe importante che questa crescita si confermasse nell'arco di tutto il prossimo anno” commenta Petraglia. Secondo l'indagine Fipe saranno 5,6 milioni gli italiani che trascorreranno la notte di San Silvestro al ristorante, per una spesa media di 80 euro a testa per il cenone e di 105 euro a testa per chi sceglie il cenone e a seguire il veglione di mezzanotte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Residente a Pisa in quarantena: è entrato in contatto con l'uomo positivo a Pescia

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

Torna su
PisaToday è in caricamento