Economia

Cantieri Baglietto: la Camuzzi liquida il curatore fallimentare Federico Galantini

L'azienda, che detiene il 96% delle quote societarie, ha espresso sfiducia nei confronti di Galantini: al suo posto il legale rappresentante Giovanni Grazzini e il fiscalista Giulio Andreani

Ennesimo colpo di scena nella vicenda dei Cantieri Baglietto, di cui fa parte anche la Cantieri di Pisa. Camuzzi SpA, titolare del 96% delle societa' che fanno parte del gruppo societario in concordato preventivo, ha chiesto al liquidatore Federico Galantini la convocazione di un'assemblea allo scopo di revocare lo stesso dall'incarico e per ''diffidarlo dal compiere medio tempore atti dispositivi del patrimonio o comportanti l'assunzione di obbligazioni''.

''Tale revoca - si legge nella nota - si rende necessaria a seguito del venire meno della fiducia di Camuzzi Spa nel predetto liquidatore, della volonta' di Camuzzi Spa di assicurare tutto il suo impegno affinche' il concordato trovi completa esecuzione, l'attivita' cantieristica riprenda a pieno regime e l'occupazione sia salvaguardata''.


Camuzzi Spa intende nominare un collegio di liquidatori di cui faranno parte il suo rappresentante legale, Giovanni Grazzini, e il fiscalista Giulio Andreani. ''Un collegio di liquidatori che puo' dare, quindi, la massima garanzia sia in termini di impegno sia di professionalita'''.(fonte Ansa).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri Baglietto: la Camuzzi liquida il curatore fallimentare Federico Galantini

PisaToday è in caricamento