Cantieri Arno, operai senza stipendio: accordo per cassa integrazione

La proprietà ha trovato l'intesa con i sindacati: le settimane di cassa previste saranno tredici mentre entro venerdì saranno pagati gli stipendi arretrati. L'azienda pensa al futuro nonostante la crisi

Una buona notizia per i Cantieri Arno di Pisa che stanno vivendo una situazione critica con 35 operai lasciati senza stipendio da mesi a causa di una crisi che ha colpito la storica industria nautica della famiglia Picchiotti, detentrice del marchio Leopard. La mancanza di commesse è il problema, la cassa integrazione la temporanea soluzione.

Questo l'accordo a cui ieri sono giunti i sindacati e i lavoratori con la proprietà che concederà quindi 13 settimane di cassa per cercare di riprogrammare il lavoro e guardare avanti con fiducia. Intanto entro venerdì saranno anche pagate le mensilità arretrate che garantiranno dunque una boccata d'ossigeno per i lavoratori che stanno vivendo questa drammatica situazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

Torna su
PisaToday è in caricamento