Economia

Cantieri di Pisa, incontro: sono tre i soggetti interessati all'acquisto

Nel corso di una riunione convocata in Regione il liquidatore Federico Galantini ha sottolineato la presenza di tre soggetti potenzialmente disponibili a rilevare i cantieri navali pisani

Passi avanti nel percorso per trovare un nuovo soggetto in grado di rilevare i Cantieri di Pisa. E’ quanto emerso ieri pomeriggio nel corso di un incontro convocato in Regione dall’assessore alle attività produttive Gianfranco Simoncini e al quale hanno preso parte le organizzazioni sindacali, Provincia e Comune di Pisa e Federico Galantini, commissario liquidatore del gruppo Baglietto di cui lo stabilimento pisano fa parte.

“Abbiamo preso atto - ha spiegato l’assessore Simoncini al termine dell’incontro - che tre soggetti si sono fatti avanti per l’acquisizione e la ripartenza del cantiere. La Regione conferma la disponibilità, nel momento in cui l’offerta venisse formalizzata, a mettere a disposizione tutte le opportunità e gli strumenti in grado di favorirne l’insediamento e il rilancio, consapevole che i Cantieri di Pisa rappresentano una realtà importante, sia per il patrimonio di competenze che per il peso che questa storica realtà esercita nell’economia dell’area”.


I tre soggetti interessati all'acquisizione sono la Tcf austriaca e altre due aziende italiane di cui Galantini però non ha voluto fare il nome.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri di Pisa, incontro: sono tre i soggetti interessati all'acquisto

PisaToday è in caricamento