Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Cassa Risparmio Lucca Pisa Livorno: il sindaco affronta il post fusione

Il primo cittadino ha incontrato il presidente del Banco Popolare dopo la decisione di accorpare la Cassa all'interno della capogruppo: "Ho chiesto garanzie per risparmiatori e dipendenti"

L'insegna del Banco Popolare

Ha incontrato stamattina il presidente del Banco Popolare Carlo Fratta Pasini, il sindaco di Pisa Marco Filippeschi per chiedere, d’intesa con il presidente della provincia Andrea Pieroni, rassicurazioni circa il futuro della Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno, dopo la decisione, da parte dei vertici del Banco Popolare (di cui la Cassa fa parte), di creare un'unica grande banca attraverso fusioni per incorporazione dei singoli istituti bancari del gruppo.

"Ho chiesto al presidente Fratta Pasini - rassicurazioni sulle strategie e sulle scelte industriali dopo il riassetto della governance del gruppo - afferma il primo cittadino pisano - in particolare per il territorio della Toscana, che ha maggiore tradizione di radicamento dell’azienda: ciò per le necessarie garanzie occupazionali e per non disperdere il valore economico e professionale di una realtà ancora assai importante".


Dal dirigente del Banco Popolare sono arrivate notizie positive.  "Ho ascoltato rassicurazioni - ha proseguito il Sindaco - la città e il nostro territorio vogliono che la scelta di tenere nel gruppo la realtà toscana e pisana sia valorizzata. Ho manifestato il nostro interesse ad un rapporto ravvicinato quale garanzia per i risparmiatori, per chi lavora alle dipendenze del gruppo e per portare avanti progetti di sviluppo importanti per la nostra comunità. Riferirò anche ai sindacati l’esito del mio incontro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassa Risparmio Lucca Pisa Livorno: il sindaco affronta il post fusione

PisaToday è in caricamento