Giovedì, 16 Settembre 2021
Economia

Centosettanta imprenditori toscani si riuniscono a Pisa per fare rete

Cresce a tripla cifra il numero di imprenditori toscani che scelgono il marketing di relazione per confrontarsi e moltiplicare le occasioni di business

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Nessuno può far tutto da solo, tutti assieme si può fare tutto. Questa è in sintesi la chiave di lettura dell'incontro che stamani ha portato nele sale dell'Hotel Galilei di Pisa al Big Breakfast di BNI oltre centosettanta imprese toscane, di ogni settore e dimensione, con un fatturato complessivo di molte decine di milioni di euro, che si sono riunite per conoscersi, stabilire relazioni e crearsi reciproche occasioni di lavoro facendo business assieme. Edilizia, industria, artigianato, servizi, sanità… in sala e negli incontri individuali, per più di sei ore i quasi duecento imprenditori intervenuti hanno fatto rete in incontri individuali e di gruppo, condividendo esperienze, contatti, opportunità e intuizioni. Dall'incontro di tante eccellenze professionali sono scaturite relazioni fiduciarie di filiera più forti e numerose opportunità di business; infatti gli imprenditori qui convenuti per iniziativa di BNI Toscana Mare e BNI Firenze hanno potuto conoscersi direttamente e trovare tra loro i partner più adatti per affrontare meglio e con migliori prospettive i propri mercati, progettando azioni e pianificando iniziative destinate a dare proficue e rapide ricadute sull'intero tessuto produttivo e commerciale toscano. Secondo Claudio Ricciotti, Executive Director BNI Toscana Mare che ha organizzato l'evento con i presidenti dai cinque capitoli BNI di Pisa, Firenze, Massa Carrara, San Miniato ed Empoli "riuniti in queste sale ci sono imprese toscane che nel loro complesso sviluppano fatturati per decine e decine di milioni di euro e danno lavoro a centinaia di uomini e donne; ognuna di esse oggi ha condiviso opportunità di lavoro con molte altre e la cosa più bella è che da queste connessioni scaturiranno business che creeranno fin da subito nuove opportunità di lavoro e di benessere per centinaia di famiglie toscane." Il successo di questa iniziativa di BNI, il network internazionale arrivato in Italia nel 2003 che favorisce la crescita della collaborazione tra aziende con un'attività costante di referral marketing territoriale e che ha generatoa favore delle oltre 5000 imprese italiane associate un fatturato aggiuntivo di oltre 60 milioni di euro/anno (fonte: BNI) è la migliore premessa per lo sviluppo di questa rete anche nelle province toscane, con rapide e forti ricadute sul reddito e sull'occupazione. BNI Business Network International, in toscana rappresentata da BNI Toscana Mare (https://bni-toscanamare.it), è l'organizzazione di scambio referenze più vasta e di successo a livello mondiale; nata nel 1985 negli Stati Uniti, in 32 anni si è imposta nel panorama mondiale con oltre 210.000 Membri e 7.700 Capitoli in tutto il mondo. In Italia BNI è arrivata nel 2003 e oggi ha al suo interno più di 5.400 membri suddivisi in oltre 185 Capitoli attivi in varie province italiane. In Toscana attualmente sono presenti i Capitoli Aurelia Pisa, Apuania Massa-Carrara, Arno Valdera- Comprensorio del Cuoio, Firenze ed Empoli mentre sono in corso di costituzione i capitoli di Livorno e Pontedera. Scopo principale di BNI è l'aumento del giro d'affari dei propri membri grazie allo scambio di referenze e di contatti e alle operazioni di collaborazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centosettanta imprenditori toscani si riuniscono a Pisa per fare rete

PisaToday è in caricamento