Economia

Economia e competitività in Toscana: Pisa terza dopo Siena e Firenze

L'Assirm, l'Associazione degli Istituti di ricerche di mercato, sulla base di dati economici e sociali ha stabilito la classifica dei capoluoghi più attrattvi della Toscana. La città della Torre è terza, staccata da Siena e Firenze

Tra i due litiganti il terzo gode. E' Siena è il capoluogo più attrattivo della Regione Toscana secondo i dati dello IAL, l'Indicatore di Attrattività Locale elaborato da Assirm, l'Associazione degli Istituti di ricerche di mercato, sondaggi di opinione e ricerca sociale, che ha analizzato i capoluoghi di provincia toscani realizzandone una graduatoria di attrattività, sulla base del livello di benessere e del potenziale di sviluppo.

Pisa al terzo posto, preceduta da Siena e Firenze. L'indice IAL, attraverso l'utilizzo di un 'cruscotto socio-economico' formato da 9 indicatori elementari, più un decimo riassuntivo, ha individuato nel borgo medievale la realtà più solida dal punto di vista sia della ricchezza media che per il livello medio culturale che di sviluppo familiare. Per capire meglio cosa è stato valutato ecco i parametri di giudizio: reddito mediano, divario ricchi/poveri, percentuale dell'obbligo scolastico non conseguito, percentuale del possesso di diploma, età media popolazione, indice di variazione popolazione 2008-2012, indice di variazione delle famiglie 2008-2012, indice migratorio ed eterogeneità.

E' stato così fotografato il territorio dei capoluoghi nelle sue caratteristiche economiche, demografiche e sociali, in modo da capirne la competitività generale. Questa la classifica finale: Siena, (IAL 109,3); Firenze (IAL 109,2); Pisa (IAL 107,9); Arezzo e Lucca (IAL 107,5); Grosseto (105,9); Prato (IAL 105,0) e Livorno (IAL 104,2); fanalino di coda per Pistoia (IAL 102,2), Massa (IAL 101,5) e Carrara (IAL 101,5).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Economia e competitività in Toscana: Pisa terza dopo Siena e Firenze

PisaToday è in caricamento