rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Economia

CNA Pisa: 300 operatori del settore lavanderie per un 'incontro con la moda'

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

La carica dei 300. In tanti arriveranno da molte parti d’Italia a Pisa per assistere all’ evento di formazione e aggiornamento tecnico per le imprese di lavanderia, “Incontro con la moda” presso il Nai’r congressi Hotel B&B a Ospedaletto,Pisa domenica 29 novembre dalle 9 in poi.

Nuovi tessuti, nuovi materiali, capi tecnici e sportivi: per stare al passo con i tempi le continue novità nel mondo della moda e dell’abbigliamento, mettono però a dura prova non solo la perizia di ciascuno nell’utilizzo delle lavatrici di casa, ma anche la preparazione dei professionisti del settore. Che infatti sono accorsi in massa all’appuntamento lanciato dalla CNA,  per dare informazione e formazione ai tecnici del settore puli-tinto lavanderie a cui partecipa anche Antonella Grasso coordinatrice nazionale Unione Servizi alla Comunità. Ma non si tratta di un semplice giorno di formazione e aggiornamento tecnico. Come sottolinea Minello Palomba, presidente CNA Tinto-Lavanderie Pisa “La giornata  dedicata alle lavanderie cerca di unire uno spettacolo, ad un vero e proprio momento di aggiornamento professionale. Lontano, come modello, dalle barbose ore di formazione in aula che riecheggiano, non a caso i tempi dell’età scolare, ma certo più efficace per il tipo di coinvolgimento che scocca solo quando lo si rende avvincente. In altre parole: imparare mentre ci si diverte. Incontro con la Moda, può essere considerato uno spettacolo (all’interno con la sfilata),ma in realtà è un vero e proprio aggiornamento professionale. Saranno anticipati i tempi, vedremo sfilare capi non ancora presenti nelle nostre aziende di nuova linea valutando nei minimi particolari il tessuto, la sua composizione, la manutenzione consigliata dal produttore e infine voi, insieme ad un gruppo di esperti esporrete la giusta manutenzione da applicare. Eviteremo in questo modo di sviscerare inutilmente le caratteristiche chimico fisiche dei tessuti nella loro complessa composizione, puntando a spiegare come va trattato e le etichettature di manutenzione”.

Come si svolgerà e quale saranno le novità di questo evento

Durante la giornata sfileranno circa quaranta capi, fra abiti e capispalla, in pedana al centro del salone, indossati da modelle e modelli. Alla fine di ogni singolo abito appena sfilato, con la modella ancora presente in pedana e con l'aiuto di slide che saranno proiettate in contemporanea, una commissione tecnica di esperti commenterà le problematiche dei tessuti, dell’ etichetta di manutenzione e di come sarebbe opportuno sottoporre a trattamento di pulitura il vestito appena sfilato e ancora presente sulla pedana. E così sarà fatto durante la giornata con gli altri capi, che saranno diversi fra loro per problematiche, tessuti, etichette e lavaggio e stiratura, che varieranno per rendere sempre più viva l'attenzione dei partecipanti. Naturalmente la novità della giusta valutazione per la manutenzione dei capi in sfilata, commentati dal tavolo tecnico e con possibilità di intervento dalla platea) non sarà la sola novità, perché ce ne sarà anche un'altra, ma a sorpresa per non togliere il gusto a chi parteciperà. Una novità assoluta sarà una mostra di attrezzature e macchinari da lavanderia di nuova generazione e all’avanguardia dove saranno visibili anche macchinari adatti alle nuove tecniche di stiratura. Ad interrompere la giornata solo l’altrettanto atteso momento del pranzo a buffet offerto grazie al contributo degli sponsor.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CNA Pisa: 300 operatori del settore lavanderie per un 'incontro con la moda'

PisaToday è in caricamento