Economia

Confcommercio: “Tassa di soggiorno: Facciamo promozione e marketing sulla non applicazione!”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

“Il turismo provinciale, le cui potenzialità in termini di crescita, occupazione e sviluppo, non sono ancora state espresse completamente, si trova di fronte al nuovo e inatteso “regalo” della tassa di soggiorno per l'anno appena iniziato. Una ingiusta gabella la cui inopportunità e la cui assurdità abbiamo sostenuto da tempo; una tassa odiosa, portatrice di indiscussi effetti depressivi e recessivi sull'intera economia turistica provinciale. Senza entrare nel merito di posizioni più concilianti, espresse da altre associazioni, i singoli albergatori e imprenditori, come testimoniano ogni giorno le cronache locali, sono fortemente contrari a questo provvedimento, destinato in gran parte a ripagare i deficit e gli squilibri finanziari della fiscalità comunale. Gli imprenditori turistici conoscono bene il mercato, sanno che dovranno ridurre ulteriormente i loro margini di guadagno pur di mantenere tariffe concorrenziali con altre città e località “libere” e sono perfettamente consapevoli di quanto questa tassa costerà loro anche in termini di costosa burocrazia aggiuntiva.

Ci domandiamo perchè località a spiccata vocazione turistica, come l'Isola d'Elba, piuttosto che Volterra e altri comuni della nostra provincia, facciano della non applicazione della tassa di soggiorno addirittura una forma di marketing territoriale e di promozione turistica, mentre questo non possa e non debba avvenire anche per altri comuni dichiaratamente turistici come Pisa e San Giuliano Terme. Ci piacerebbe e sarebbe un chiaro segnale della nuova direzione intrapresa, che i 39 comuni della provincia pisana potessero fregiarsi dell'allettante titolo di “Comune non soggetto a tassa di soggiorno”. Sarebbe uno splendido biglietto da visita per i turisti, e la prova provata, al di là delle solite oziose chiacchiere, che gli amministratori comunali del nostro territorio credono davvero nel turismo e nelle grandi opportunità che può creare a favore di tutti”.

Federico Pieragnoli
Direttore Confcommercio Pisa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcommercio: “Tassa di soggiorno: Facciamo promozione e marketing sulla non applicazione!”

PisaToday è in caricamento