rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Economia Pontedera

Pontedera, crisi Cdc: la Regione interviene con la proprietà

Nel corso di un incontro con i sindacati, l'assessore regionale alle attività produttive si è impegnato a incontrare i vertici dell'azienda di informatica per tentare di trovare una soluzione agli esuberi di personale

La Regione chiederà un incontro alla proprietà della Cdc, azienda del settore informatica, con sedi a Pisa, Pontedera, Fornacette che occupa in Toscana 346 addetti. Lo ha detto ieri l’assessore regionale alle attività produttive Gianfranco Simoncini dopo aver ascoltato le organizzazioni sindacali nel corso di un incontro convocato in Regione e al quale hanno partecipato il presidente della Provincia di Pisa Andrea Pieroni e il sindaco di Pontedera Simone Millozzi.

Nel corso della riunione i sindacati hanno manifestato la forte preoccupazione dei lavoratori per la situazione dell’azienda che, dopo due piani industriali, ha oggi attivato procedure di mobilità che dovrebbero arrivare ad interessare quasi la metà dei dipendenti attuali. Lo scorso marzo infatti gli stessi dipendenti avevano scioperato contro l'esubero di 130 lavoratori prospettato dalla proprietà dell'azienda.

“Abbiamo preso atto di queste preoccupazioni di cui si sono fatte portavoce le istituzioni locali - ha detto l’assessore Simoncini - e per questo ci attiveremo presso l’azienda per capire se e come si ritenga possibile arrivare ad un superamento dell’attuale fase di crisi con l’obiettivo di mantenere l’attività produttiva sul territorio e garantire l’occupazione”.

Una volta incontrata l’azienda l’assessore si è impegnato a riferire ai sindacati l’esito dell’incontro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera, crisi Cdc: la Regione interviene con la proprietà

PisaToday è in caricamento