Sabato, 31 Luglio 2021
Economia

Olio extravergine di oliva toscano: export al +15% anche in piena pandemia

Il dato è relativo ai primi sei mesi del 2020. Coldiretti: "Annata da ricordare"

L’olio extravergine di oliva toscano registra un aumento del 15% nei primi 6 mesi del 2020, in piena emergenza pandemica. A darne notizia è Coldiretti Toscana, secondo cui il dato positivo delle esportazioni testimonia quanto il brand 'toscana' richiami l’interesse dei mercati internazionali. “L’annata olivicola toscana - afferma Fabrizio Filippi, presidente di Coldiretti Toscana - si profila come una campagna da ricordare per le quantità in aumento del 30% rispetto al 2019 con 14mila tonnellate di olio prodotto e qualità eccellente, con la punta di diamante della IGP Olio Toscano per cui si stima una produzione di quasi 3mila tonnellate". 

"In Toscana il 35% dell’olio extravergine è a denominazione di origine - insiste Filippi - in una regione che vanta 5 riconoscimenti comunitari ‘Toscano IGP’, ‘Chianti Classico DOP’, ‘Lucca DOP’, ‘Seggiano DOP’ e ‘Terre di Siena DOP’.  Con l’82% dei consumatori che con l’emergenza coronavirus sugli scaffali cerca prodotti Made in Italy per sostenere l’economia ed il lavoro del territorio, il consiglio è quello di diffidare dei prezzi troppo bassi, guardare con più attenzione le etichette e acquistare extravergini a denominazione di origine Dop e Igp, quelli in cui è esplicitamente indicato che sono stati ottenuti al 100 per 100 da olive italiane o di acquistare direttamente dai produttori olivicoli, nei frantoi o nei mercati di Campagna Amica dove - conclude Filippi - è possibile assaggiare l’olio EVO prima di comprarlo e riconoscerne le caratteristiche positive".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olio extravergine di oliva toscano: export al +15% anche in piena pandemia

PisaToday è in caricamento