Economia

I millennials e il mercato immobiliare

Se quella dei millennials è la generazione che per la prima volta si affaccia al mondo del mattone, alla ricerca di una casa dove cominciare una vita in autonomia, il patrimonio immobiliare italiano non è ancora pronto a rispondere a questa esigenza. Secondo un'analisi di Immobiliare.it, infatti, oltre il 67% delle abitazioni non coincide con le aspettative dei giovani

Quella dei millennials è una delle generazioni più appetibili per chi si occupa di marketing, ma cosa succede nel mondo della casa? Gli 11 milioni di ragazzi appartenenti alla cosiddetta Generazione Y sarebbe un target molto appetibile anche per il mattone, dato che si tratta di una fascia d’età in cui per la prima volta ci si approccia al mondo immobiliare alla ricerca di un’autonomia abitativa. Immobiliare.it ha così deciso di analizzare gli annunci di vendita e affitto presenti sul sito, scoprendo che oltre il 67% dell’offerta non coincide con le esigenze dei più giovani, contando quattro o più stanze.

Ipotizzando il caso di un giovane lavoratore a Pisa (link per cercare casa a Pisa), quello che cercherà nel mercato immobiliare sarà un bilocale, taglio che però rappresenta solo il 10% del patrimonio residenziale italiano, a cui si aggiunge un 2% di monolocali.

Ma non è solo una questione di dimensioni, quanto anche di qualità, considerando che il 50% degli immobili in Italia ha bisogno di interventi di manutenzione e ristrutturazione e di certo non rispecchia quei canoni imposti da modelli mediatici che propongono case molto belle e ben arredate.

I millennials rappresentano quindi un’importante sfida per i proprietari e gli operatori del settore: puntare alla riqualificazione per attirare un pubblico così interessante potrebbe, di fatto, essere una strategia vincente per affittare o vendere la propria abitazione in tempi più brevi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I millennials e il mercato immobiliare

PisaToday è in caricamento