Economia San Giusto / Via dell'Aeroporto

Integrazione aeroporti toscani, Renzi: "E' un vantaggio più per Pisa"

Il sindaco fiorentino si è detto convinto che Firenze, qualora non si dovesse creare un'unica holding, non sarebbe danneggiata, la città della Torre invece avrebbe un problema grave

E' tornato a parlare dell'integrazione tra gli aeroporti di Pisa e Firenze, dopo la firma dell'accordo per pianificare la formazione della futura holding, il sindaco fiorentino Matteo Renzi, sicuro che l'intesa sia più proficua per Pisa piuttosto che per Firenze. "E' un valore che Pisa e Firenze lavorino insieme anziché contro - ha detto Renzi durante il consiglio comunale di ieri - il punto è che se non c'é integrazione tra Firenze e Pisa, e non si arriva a realizzare un polo aeroportuale che sia il terzo o il quarto italiano, questo è più un problema per Pisa: Firenze può comunque giocarsela, è a 37 minuti da Bologna, è un hub europeo ed è forte della storia della propria città. Dunque, se l'operazione di integrazione non si facesse, per Firenze si creerebbe il bisogno di riposizionarsi, mentre Pisa avrebbe un problema grave".


Il sindaco ha in ogni caso tenuto a sottolineare come sia "interesse di Firenze essere in un percorso dove si sta insieme a Pisa, riconoscendo a quest'ultima un valore di guida nello scalo e potenzialmente maggiori margini di crescita. La nostra linea d'indirizzo è superare i campanili tra Pisa e Firenze: se lo faremo, sarà un'occasione storica, altrimenti, un'occasione perduta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Integrazione aeroporti toscani, Renzi: "E' un vantaggio più per Pisa"

PisaToday è in caricamento