Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia

Lavoro, Mercatone Uno: la protesta arriva in Regione Toscana

Solidarietà espressa dalla Regione Toscana ai lavoratori in presidio presso i negozi interessati dallo svuota tutto. Ricevute le istituzioni locali, fra cui la Provincia di Pisa. La Regione chiederà all'azienda chiarimenti sul piano industriale

Regione Toscana ed istituzioni locali esprimono la loro solidarietà ai lavoratori in presidio permanente davanti i negozi toscani di Mercatone Uno. Alcuni rappresentati degli enti interessati dalla vicenda sono stati ricevuti dall'assessore alle attività produttive, credito e lavoro Gianfranco Simoncini, insieme alle organizzazioni sindacali. Fra loro emissari delle Province di Lucca e Pisa, della Città metropolitana di Firenze, del Comune di Colle Val d'Elsa e Calenzano, i sindaci di Lucca Tambellini e di Altopascio Marchetti.

I sindacati hanno manifestato la forte preoccupazione per l'iniziativa messa in atto dall'azienda che, dopo aver presentato istanza di concordato preventivo in bianco, sta attuando una promozione per svuotare i negozi. E' proprio questa iniziativa, avversata da sindacati e lavoratori ancora in presidio come a Navacchio, a giustificare la preoccupazione dei manifestanti.

La Regione e le istituzioni hanno stigmatizzato l'atteggiamento dell'azienda che ha attuato la promozione alla vigilia dell'incontro già fissato per il primo aprile al tavolo nazionale presso il ministero e al quale parteciperanno insieme alle organizzazioni sindacali e all'azienda. La Regione si è inoltre impegnata a sollecitare l'azienda a presentare un piano industriale per capire quali sono le prospettive del gruppo e il futuro dei punti vendita e dell'occupazione in Toscana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, Mercatone Uno: la protesta arriva in Regione Toscana

PisaToday è in caricamento