rotate-mobile
Offerte di lavoro

Quattro fondazioni lanciano un bando per dare ai giovani nuove opportunità di lavoro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

I giovani in Toscana fanno sempre più fatica a inserirsi nel mondo del lavoro: gli ultimi dati Istat hanno registrato sul territorio un tasso di disoccupazione dei 15-24enni pari al 28,9% (23,8% uomini, 36,1% donne); dato elevato ma positivo rispetto al dato nazionale pari al 39,5%. Scendendo nel dettaglio dei numeri provinciali, Arezzo registra un tasso di disoccupazione pari al 21,2%, Firenze al 26,4%, Grosseto al 21,9%, Livorno al 33,7%, Lucca al 22,4%, Massa Carrara al 64,2%, Pisa al 23,6%, Pistoia al 38,2%, Prato al 41,9% e Siena al 25,2%.

Se il dato vale per la categoria dei “giovani” genericamente intesa, immaginiamo le difficoltà ancora maggiori di chi abbia abbandonato gli studi, o sia in carico ai servizi sociali perché ha alle spalle situazioni familiari critiche, o ancora sia affetto da disabilità fisiche o psichiche, oppure sia disoccupato di lunga durata.

Quattro Fondazioni private italiane - Fondazione “aiutare i bambini”, Fondazione San Zeno, Fondazione UMANA MENTE e UniCredit Foundation - a vario titolo impegnate già da anni in quest’ambito, per la prima volta fanno fronte comune unendo risorse ed esperienze con l’obiettivo di inserire al lavoro in tutta Italia 120 giovani in situazione di disagio sociale.

I fondi messi a disposizione dalle quattro Fondazioni – pari a 600.000 euro – serviranno a sostenere l’inserimento lavorativo di giovani presso realtà produttive del loro territorio di residenza, oppure a sostenere attività di imprenditorialità sociale che favoriscano l’occupazione giovanile.

I beneficiari dovranno avere un’età compresa tra i 16 e i 29 anni. I fondi verranno distribuiti attraverso un Bando, nominato significativamente “Occupiamoci!”, rivolto esclusivamente a organizzazioni senza scopo di lucro costituite da almeno tre anni (tra cui: cooperative sociali, enti di formazione professionale, imprese sociali). I progetti presentati verranno valutati dai promotori secondo precisi parametri. I progetti accolti verranno poi classificati in tre graduatorie distinte a seconda dell’area geografica di realizzazione degli interventi (Nord, Centro e Sud Italia). I progetti vincitori riceveranno un finanziamento a fondo perduto: massimo 35.000 euro per progetto in caso di inserimenti lavorativi in realtà produttive e massimo 60.000 euro per progetto in caso di sostegno ad attività di imprenditorialità sociale.

Le domande vanno presentate entro il 31 ottobre. Il Bando e tutte le informazioni necessarie per partecipare saranno consultabili on line a partire dal 30 settembre sui siti internet delle quattro Fondazioni promotrici: www.aiutareibambini.it <http://www.aiutareibambini.it> , www.fondazionesanzeno.org <http://www.fondazionesanzeno.org> ,  www.umana-mente.it, www.unicreditfoundation.org.

Le Fondazioni promotrici ringraziano la società Adecco per la consulenza offerta pro bono in fase di revisione del testo del Bando.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro fondazioni lanciano un bando per dare ai giovani nuove opportunità di lavoro

PisaToday è in caricamento