Martedì, 28 Settembre 2021
Economia

Turismo, Pisa a capofitto in quello congressuale: nasce un consorzio di imprese

Con il Pisa Convention Bureau la città della Torre sarà maggiormente attiva nel turismo congressuale. L'obiettivo del nuovo consorzio è quello appunto di promuovere, sviluppare e gestire questo importante settore

C'era un tassello, 'turisticamente' parlando, che era necessario curare maggiormente per dare sostegno ad un settore importante. Stiamo parlando del turismo congressuale. Oggi a Pisa anche questo ramo non verrà trascurato, grazie ad un consorzio di imprese, che lavorerà sotto la sigla Pisa Convention Bureau e che ha ottenuto il riconoscimento ufficiale della Provincia. Il compito appunto di promuovere, sviluppare e gestire il turismo congressuale.

Il consorzio pisano è costituito da una rete di imprese private: Asti Incentives & Congressi e Meridiana Events & Education, agenzie di servizi congressuali con maggior fatturato sul territorio, il Palazzo dei congressi di Pisa che ha la più elevata capienza congressuale della provincia, tre alberghi 4 stelle (Galilei, Repubblica Marinara e San Ranieri), Paim Turismo e Treno Pisa Tour, che offre servizi di transfer.

Il nuovo soggetto imprenditoriale è già operativo e ha debuttato alla Borsa del turismo congressuale di Firenze dove ha presentato, spiega Mario Faugno, presidente del consorzio, ''un'originale opportunità per coloro che sceglieranno Pisa come sede del proprio evento: la possibilità di indossare i costumi teatrali della Fondazione Cerratelli e sono già arrivate le prime richieste''.


Già avviata anche l'attività di promozione per il 2014-2015 in collaborazione con Toscana Promozione e Camera di Commercio di Pisa e concorderà con Comune e Provincia la possibilità di candidare Pisa a ospitare grandi eventi internazionali. ''La nascita del Pisa Convention Bureau - sottolinea il sindaco Marco Filippeschi - rappresenta un momento di svolta per la città, con un impegno diretto delle imprese verso la costruzione di un'industria della promozione e dell'accoglienza turistica, che ci permetta di essere competitivi verso città di dimensioni analoghe o più grandi''. Mentre per il presidente provinciale, Andrea Pieroni, il consorzio ''colma una lacuna, con uno strumento imprenditoriale nuovo che lavori su una fascia alta e qualificata del mercato turistico''.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, Pisa a capofitto in quello congressuale: nasce un consorzio di imprese

PisaToday è in caricamento