Economia

Qualità della vita, Pisa al 22° posto: bene i servizi, male l'ordine pubblico

La nostra provincia scala ben sette posizioni rispetto alla passata edizione della tradizionale classifica promossa dal Sole 24 Ore. Al primo posto Bolzano, fanalino di coda Reggio Calabria

E' stata pubblicata dal Sole 24 Ore la consueta classifica sulla qualità della vita nelle province italiane. Anche quest'anno l'indagine si snoda attraverso sei aree tematiche (Tenore di vita, Affari e lavoro, Servizi/Ambiente/Salute, Popolazione, Ordine pubblico, Tempo libero) per un totale di 36 indicatori con relative classifiche parziali, di tappa e finali.
Tra le novità metodologiche il fatto che le province considerate siano salite da 107 a 110, vista la disponibilità di dati statistici anche per Bat (Barletta-Andria-Trani), Fermo e Monza Brianza.

Sul gradino più alto del podio troviamo Bolzano, seguita da Milano e Trento. Fanalino di coda Reggio Calabria, preceduta da Caserta e Vibo Valentia.

Pisa si colloca in 22ª posizione, scalando ben sette posizioni rispetto all'edizione precedente dell'indagine. In Toscana la provincia di Pisa è terza alle spalle di Firenze (4ª nella classifica generale) e Siena, che troviamo invece in 9ª posizione.

Nel dettaglio Pisa mostra buoni risultati per quanto riguarda servizi e ambiente (8ª posizione), al 7° posto per asili nido. Al 37° in Ecosistema Urbano, al 15° in sanità, al 18° per la formazione. Mentre è al 38° per longevità. Al 27° posto per tempo libero. Bene le librerie al 7° posto e gli impianti sportivi 18°. Al 25° posto per attrattiva turistica. Male invece per quanto riguarda l'ordine pubblico, nel quale la nostra provincia ricopre la 91ª posizione della classifica. 101° per microcriminalità; meglio per le estorsioni (59°) e per le frodi (45°).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità della vita, Pisa al 22° posto: bene i servizi, male l'ordine pubblico

PisaToday è in caricamento