Mercoledì, 23 Giugno 2021
Economia

Comuni: Lajatico è il più ricco della Toscana

Il comune della Valdera può contare sul reddito del suo cittadino più illustre, il tenore Andrea Bocelli. Pisa al 7° posto in Toscana

Il Teatro del Silenzio a Lajatico

Con 29.739 euro di reddito pro capite Lajatico, in provincia di Pisa, è il comune più ricco della Toscana, mentre Roccalbegna (Grosseto) è il più povero con 12.936 euro. Firenze è al 6° posto, preceduta anche da Forte dei Marmi, Fiesole, Siena e Bagno a Ripoli. Ultima tra i capoluoghi di provincia è Grosseto. E' questa la foto del benessere economico nei 279 Comuni della Toscana, secondo la classifica dei redditi elaborata dalla start up di studi economici Twig, sulla base dei dati sugli imponibili fiscali pubblicati la settimana scorsa dal Dipartimento delle Finanze.

Il comune di Lajatico (1372 abitanti) è in testa ancora una volta, forte del reddito del suo cittadino più eminente, il tenore Andrea Bocelli; stanno bene (dal 7° al 10° posto) anche Pisa, Vaglia e Impruneta. In fondo, subito sopra Roccalbegna troviamo Careggine, Sorano, Sestino, Zeri, Semproniano, Scansano e Abetone.

"Il complesso dei Comuni toscani - commenta il presidente di Anci Toscana e sindaco di Prato, Matteo Biffoni - si pone all'ottavo posto in Italia, primo tra quelli del centro-sud. E' un buon risultato. Dobbiamo comunque lavorare tutti insieme per migliorare la situazione laddove ce n'è bisogno, soprattutto nei piccoli comuni della montagna e in quelli più lontani dai centri maggiori, per aumentare il tenore e la qualità della vita dei nostri concittadini e l''efficienza delle nostre amministrazioni". Per Biffoni, al contempo, "è fondamentale anche far emergere il sommerso e combattere in tutte le forme l''evasione fiscale, vera piaga della nostra economia, che rappresenta un danno costante per la comunità e per i servizi pubblici". (Agenzia Dire)

LA CLASSIFICA COMPLETA DEI COMUNI DELLA TOSCANA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comuni: Lajatico è il più ricco della Toscana

PisaToday è in caricamento