Giovedì, 17 Giugno 2021
Economia

Balneari, la replica di Confcommercio al Parco: "Sì al dialogo, ma anche a fatti concreti"

Il direttore dell'associazione di categoria Pieragnoli risponde al presidente dell'Ente Parco Manfredi dopo l'incontro degli imprenditori con i consiglieri regionali Pieroni e Mazzeo. Nelle scorse settimane c'era stato un duro scontro

Il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli

“Presidente Manfredi, non abbiamo mai fatto mancare la nostra disponibilità al confronto leale e costruttivo, ma le imprese pisane hanno necessità di risposte concrete in tempi sostenibili”. Comincia così la replica di Federico Pieragnoli, direttore di ConfcommercioPisa alle parole del presidente dell'ente Parco di San Rossore Fabrizio Manfredi, che aveva sottolineato la necessità di un confronto serio con gli imprenditori, cercando dunque di scacciare via le polemiche dei mesi scorsi.

Per il direttore Pieragnoli “ben venga la ripresa di un dialogo, che è nostra intenzione e interesse rilanciare con più forza ancora, ma non può bastare la semplice cortesia di una autorevole presenza se dopo non se ne intravedono i risultati. Essere credibili rispetto alle imprese significa accorciare il più possibile la distanza tra ciò che si promette e ciò che si realizza effettivamente”.

Secondo Pieragnoli il bilancio dell'Ente Parco degli ultimi 4 anni è assai poco lusinghiero: “Si è approvata una Variante Urbanistica della Tenuta di Tombolo e Coltano, ma tutti i progetti di riqualificazione dei rimessaggi nautici presentati sono stati bocciati. La costituzione dell'albo delle imprese turistiche è tutt'altro che un supporto, visto che offre vantaggi solo all'Ente Parco e nessuno alle imprese turistiche. Intanto, la Variante organica per il litorale è 'ancora in essere' per usare le parole del presidente Manfredi, questo significa che alle porte della stagione estiva non ci sono novità significative per le nostre imprese balneari e ricettive”.

ConfcommercioPisa sposa in pieno la proposta del presidente della Commissione Toscana Costiera Antonio Mazzeo di realizzare un Patto per lo sviluppo del Parco: “Una idea che accogliamo con favore per una maggiore efficacia e semplificazione normativa, una opportunità per far ascoltare la voce delle tante imprese impegnate a dare sviluppo a tutta l'area, valorizzando al contempo in un circolo virtuoso risorse ambientali e opportunità turistiche”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Balneari, la replica di Confcommercio al Parco: "Sì al dialogo, ma anche a fatti concreti"

PisaToday è in caricamento