rotate-mobile
Economia

Roadshow Ice a Pisa sull'export: 366 imprenditori in città

Intervenuti per il dibattito sull'export italiano rappresentano 311 aziende di tutta Italia. Intanto il Governo mette a disposizione 220 milioni di euro in 3 anni per promuovere il Made in Italy

Ventiduesima tappa del roadshow 'Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri' al Palazzo dei Congressi a Pisa. Un appuntamento di rilievo in un territorio, quello della Toscana, che nel 2014 ha visto crescere le esportazioni del 2,2% rispetto all'anno precedente, per un valore complessivo dell'export che sfiora i 32 miliardi di euro. 

"Il successo di questa tappa - ha affermato Valter Tamburini, Presidente della Camera di Commercio di Pisa - è un chiaro segnale di come le iniziative che puntano a far conoscere sul territorio gli strumenti per l'internazionalizzazione messi a disposizione dal Governo siano particolarmente apprezzati come dimostra la grande partecipazione di imprenditori". Presenti oggi in tutto 366 imprenditori, riferibili a 311 aziende.

"Per la promozione del Made in Italy – ha sottolineato l'Ambasciatore Andrea Meloni, Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – il Governo ha messo a disposizione 220 milioni di euro su tre anni, a partire dal 2015. Il nostro impegno, in sinergia con il Mise e l'Ice, è di mettere a disposizione un ammontare straordinario di risorse, operare secondo una strategia comune, definire i mercati prioritari per le esportazioni e operare coerentemente sul piano della politica commerciale a partire ad esempio dai negoziati in corso per l'accordo TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership) tra Ue e Usa". 

"Il tema della formazione rimane di fondamentale importanza per le aziende, soprattutto per quanto riguarda i Tem-Temporary export manager, figure strategiche per le Pmi che vogliono operare sui mercati esteri - così Roberto Luongo, direttore generale ICE-Agenzia - il Tem è una figura professionale che consente anche notevoli opportunità occupazionali per i giovani. L'Ice quindi, con attività di formazione, assistenza, consulenza e promozione, prosegue il suo impegno attivo a favore delle aziende che vogliano operare sui mercati esteri".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roadshow Ice a Pisa sull'export: 366 imprenditori in città

PisaToday è in caricamento