Martedì, 28 Settembre 2021
Economia

Economia, l'export della Toscana migliora: se ne parla a Pisa al Roadshow Ice

Nel 2014 le esportazioni della Toscana crescono del 2,2% rispetto all'anno precedente. Il valore complessivo dell'export della regione sfiora i 32 miliardi di euro. In città il roadshow 'Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri'

Il roadshow 'Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri' fa tappa a Pisa venerdì 11 settembre alle 9.45 presso il Palazzo dei Congressi in via Matteotti. Un'occasione per fare il punto sulla salute dell'export toscano e pisano, con il primo che mostra decisi segnali di miglioramento.

Il Roadshow è patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri ed è promosso e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico. Oltre all'ICE-Agenzia, a SACE e a SIMEST, l’evento si avvale della collaborazione di Rete Imprese Italia, Confindustria, Unioncamere e Alleanze delle Cooperative Italiane. Aprirà i lavori del convegno Valter Tamburini, Presidente Camera di Commercio di Pisa. Poi i vari interventi fino la chiusura dei lavori alle 18. 

DATI POSITIVI. "I dati sul primo trimestre del 2015 - così Roberto Luongo, direttore generale ICE-Agenzia - delineano un quadro di crescita delle esportazioni toscane anche per l'anno in corso, con un tasso di variazione del 1,1% rispetto al periodo corrispondente del 2014. L'analisi settoriale conferma infatti l'andamento in forte espansione del sistema moda, trainato dalle vendite di articoli in pelle, in crescita del 5,4%''.

Lo studio 'L'Italia nell'economia internazionale 2014-2015' traccia un profilo positivo per la Toscana in particolare per alcuni settori. In rialzo, dopo due anni, le esportazioni dei metalli di base (+17,8%), riflesso della ripresa delle vendite di metalli preziosi (+20,5%). I primi tre mesi dell'anno vedono in rialzo anche il settore delle bevande, che crescono con tasso di crescita superiore al 20%. Inoltre, tra i settori con minore rilevanza si registrano due note particolarmente positive: il comparto della carta, +10,5%, e quello degli altri mezzi di trasporto (+42,3%), spinto dalle vendite legate alla cantieristica navale (+ 29%).

Nel 2014 buona parte della ripresa delle esportazioni della Toscana è stata determinata da alcuni settori di specializzazione regionali come la meccanica (+11,6%). Il sistema moda è risultato in forte espansione grazie agli articoli di abbigliamento (+7,7%) della pelletteria (+7,8%), che con circa 5,3 miliardi di euro risulta il primo settore delle esportazioni della regione. Nei servizi la Toscana ha registrato un tasso di variazione positivo sia nelle vendite (+2,6%) che negli acquisti (+6%). 

FUTURO INTERNAZIONALE. "La Camera di Commercio di Pisa – commenta il suo presidente Valter Tamburini – ha voluto cogliere l’occasione della tappa toscana del Roadshow per ospitarla direttamente in città. L’iniziativa punta, infatti, a 'stanare' le 600 imprese pisane (6.000 in Toscana) che, secondo le stime Unioncamere, non si sono ancora affacciate sui mercati globali pur avendo tutte le carte in regola per farlo". 

"Nel 2014 – prosegue Tamburini – abbiamo coinvolto in azioni di B2B, fiere e missioni ben 256 imprese e circa 450 partecipano ogni anno a seminari dove vengono presentate le opportunità offerte dai mercati internazionali; anche quest’anno seppur con i tagli del Diritto annuale abbiamo mantenuto lo stesso impegno e così faremo l’anno prossimo, certi che il sostegno alle imprese sui mercati esteri possa essere un volano della ripresa del paese".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Economia, l'export della Toscana migliora: se ne parla a Pisa al Roadshow Ice

PisaToday è in caricamento