Economia Via Darsena

Consorzio Navicelli: pronto il primo scafo realizzato nel cantiere

Lo scafo verrà ora unito insieme alla sovrastruttura e inizieranno così i lavori di allestimento del mega-yacht 'Mangusta Oceano 42', che verrà poi varato nel 2016. Bandecchi: "Si tratta di un avvio molto promettente"

E’ in acciaio, è lungo 42 metri, alto 8 e ha un peso di più di 100 tonnellate. Si tratta del primo scafo uscito dagli spazi realizzati dal Consorzio I Navicelli, una sorta di battesimo per il consorzio promosso da Cna e presieduto da Maurizio Bandecchi. La costruzione del 'Mangusta Oceano 42', il nuovo 42 metri in acciaio e alluminio disegnato da Alberto Mancini per la linea long range Mangusta Oceano, prosegue dunque senza intoppi.

I lavori per costruire lo scafo e la sovrastruttura sono infatti terminati. Entrambe le strutture sono così state trasferite in un altro cantiere, poco più a valle, sempre in area Navicelli, dove verranno unite e dove inizieranno i lavori di allestimento. Il Mangusta Oceano 42 sarà però varato nella primavera del 2016.

"E' con grande soddisfazione - ha dichiarato il presidente del Consorzio I Navicelli, Maurizio Bandecchi - che abbiamo visto uscire dai capannoni il primo scafo. Il nostro auspicio è che questo sia un promettente avvio e che altre realtà ed altre notizie come questa seguano l'esordio di Overmarine Mangusta".

I due cantieri Overmarine-Mangusta, sono situati nella Darsena Pisana, a 5 minuti dall’aeroporto di Pisa: 22,000 mq, di cui 9,000 coperti, e sono dedicati alla produzione in acciaio e alluminio del gruppo. "Come Consorzio - conclude Bandecchi - stiamo anche lavorando per completare la riassegnazione dei pochi lotti rimasti liberi grazie anche alla collaborazione e alla vivace progettualità dispiegata dalla Navicelli spa, guidata dall'Ing. Giandomenico Caridi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consorzio Navicelli: pronto il primo scafo realizzato nel cantiere

PisaToday è in caricamento