rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Economia

Il recruitment torna in presenza: in arrivo il 'Talent Day'

Giovedì 24 marzo l'evento organizzato da Confcommercio Provincia di Pisa e Confcommercio Provincia di Livorno per favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro

Secondo il bollettino Excelsior di Unioncamere tra febbraio ed aprile 2022 erano 65.600 le unità lavorative richieste dalle imprese in Toscana, di cui ben il 27% con contratto a tempo indeterminato o di apprendistato. Il 59% si concentrava nel settore dei servizi e per il 70% nelle imprese con meno di 50 dipendenti. Sono cifre che crescono man mano che si avvicina la stagione estiva, con pubblici esercizi, stabilimenti balneari, negozi, strutture ricettive in cerca di personale da aprile a ottobre. Per questo le due Confcommercio, di Pisa e Livorno, invitano aziende e candidati in cerca di lavoro al 'Talent Day' che si svolgerà all'Hotel Galilei di Pisa il 24 marzo, dalle 9 alle 17.

"Le professioni commerciali e dei servizi influiscono per il 23% delle figure ricercate" ricorda la presidente provinciale Confcommercio Livorno Francesca Marcucci. "Sono dati previsionali che avevamo già all'inizio dell'anno, e per questo motivo già da mesi le nostre imprese stanno cercando di reperire personale, soprattutto quello stagionale, senza il quale tutto il comparto turistico andrebbe a soffrire della carenza di manodopera, come già è successo nell'estate 2021. Attraverso le pagine social della Confcommercio, attraverso i servizi offerti dai nostri Enti Bilaterali del Commercio e del Turismo, le imprese sono state molto attive nella ricerca. Ma un'iniziativa in presenza, che riunisca diverse aziende di commercio, turismo e servizi può essere un'occasione unica per i candidati. E' anche un messaggio di rinascita e ripartenza pur nelle mutate condizioni internazionali".

"Sempre più imprese, e non solo nei nostri settori, hanno difficoltà nell'individuare professionisti capaci e flessibili" ammette il presidente della Confcommercio provinciale di Pisa Stefano Maestri Accesi. "Per questo è necessario tornare a processi di ricerca e selezione snelli ma approfonditi, per attrarre i migliori talenti e coltivare interesse e attenzione verso l'impresa fin dal primo colloquio". Qual è la caratteristica professionale più richiesta? "Dall'accoglienza alla ristorazione, dalla pasticceria al balneare, dal commercio ai servizi, oltre alle competenze specifiche servono le cosiddette softskills: abilità nei rapporti interpersonali, capacità di lavorare in gruppo, autonomia e socievolezza. Questa è la Confcommercio che vogliamo: unire impresa e lavoro".

Oltre ai due presidenti delle Confcommercio livornese e pisana hanno preso la parola il segretario generale della Camera di Commercio di Maremma e Tirreno Pierluigi Giuntoli, che ha espresso il supporto della Camera di Commmercio rispetto all'iniziativa, in un momento in cui persiste un alto livello di disoccupazione e contemporaneamente la carenza di figure professionali adeguate alle richieste. Alessandro Trolese, presidente provinciale Fipe Confcommercio Pisa, ha confermato che la richiesta di personale resta spesso inevasa, visto anche il carattere di discontinuità che caratterizza il mercato del lavoro sul territorio. Rita De Giorgi, responsabile del Servizio Tirocini ed Incentivi per le imprese del Centro per l’Impiego di Livorno, in rappresentanza anche di quello di Pisa, ha ricordato di come il suo ente stia rafforzando i servizi per l'incontro domanda/offerta di lavoro e di come i tirocini siano effettivamente propedeutici all'attività lavorativa.

I Centri per l'Impiego saranno presenti al Talent Day con un loro stand. Anche i sindacati hanno portato il loro contributo alla discussione, sottolineando la necessità di qualità del lavoro, regolarità dei contratti e formazione continua. Di Filcams CGIL erano presenti Giancarlo Pallini, Katia Sagretti ed Edoardo Lisi per Livorno; Damiana Fiammingo per Pisa. Di Fisascat-Cisl Pisa è intervenuto Vittorio Salsedo, che ha salutato positivamente il Talent Day non senza notare che quella dell'incontro di domanda/offerta di lavoro deve però essere una macchina oliata e funzionante durante tutti i 12 mesi dell'anno. A sorpresa è arrivato il sindaco del Comune di Livorno Luca Salvetti, che ha lodato l'iniziativa del Talent Day, anche perché quello dei talenti da coltivare nelle nostre città è sempre stato uno dei suoi punti fermi. “Dobbiamo convincerci e convincere i giovani non solo a studiare e formarsi per trovare il lavoro dei sogni, bensì anche a prepararsi per adeguare le proprie capacità al mercato del lavoro e al mondo che cambiano”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il recruitment torna in presenza: in arrivo il 'Talent Day'

PisaToday è in caricamento