Economia

Turismo, 'Costa di Toscana': presentato a Pisa il brand voluto dalla Regione

Nella tenuta di San Rossore si è svolto l'incontro organizzato dalla Commissione per la ripresa economico-sociale della Toscana costiera

Foto PisaInformaFlash

Secondo incontro sul territorio per la Commissione regionale per la ripresa economico-sociale della Toscana costiera, con lo scopo di promuovere il nuovo brand 'Costa di Toscana', fortemente voluto dalla commissione stessa. Oggi, 14 gennaio, si è svolta un’iniziativa a Pisa, nella sala 'Gronchi' della tenuta di San Rossore. I commissari si sono confrontati con i rappresentanti delle istituzioni locali, delle categorie economiche e con gli stakeholders del territorio, per ascoltare i loro bisogni e le loro proposte e per illustrare le linee guida del processo che porterà, nei prossimi mesi, all’adozione del marchio 'Costa di Toscana'. Marchio che ha l’obiettivo di promuovere in maniera integrata le cinque province costiere della Toscana, rilanciando il turismo con l’offerta di pacchetti e di nuove opportunità che comprendano non solo mare, ma anche bicicletta, cammini e percorsi, turismo sportivo, borghi, wedding, avventura.

Dopo i saluti del presidente del parco regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli, Giovanni Maffei Cardellini, il quale ha ricordato come il parco rappresenti un’eccellenza nel territorio per qualità ambientale e paesaggistica, la consigliera Alessandra Nardini ha sottolineato come l’obiettivo della commissione sia "portare tutte le aree della Toscana a marciare alla stessa velocità e come il brand 'Costa di Toscana' possa essere uno strumento importante per  lo sviluppo del territorio". Il consigliere Roberto Salvini ha detto che "bisogna investire sul turismo in un’ottica di sviluppo armonico, sviluppando le infrastrutture, il porto turistico e garantendo sicurezza".

Il presidente della commissione per la ripresa economico-sociale della Toscana costiera ha sottolineato che "per far crescere la costa è necessario investire molto sul turismo e che uno dei progetti in campo è quello di tenere insieme le città di Pisa, Livorno e Lucca: partendo dalle infrastrutture esistenti unire lo scalo crociere con la stazione ferroviaria e il People Mover, con il centro di Pisa e poi con Lucca, in modo da invogliare una platea di 20 milioni di viaggiatori a fermarsi di più sul territorio".

Per il sindaco e presidente della provincia Marco Filippeschi è importante "recuperare un’identità del territorio, utilizzando strumenti come le intese e facendo partire un tavolo permanente Comune-Regione-Parco, per accelerare percorsi di innovazione e di crescita equilibrata".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, 'Costa di Toscana': presentato a Pisa il brand voluto dalla Regione

PisaToday è in caricamento