Economia

Vinitaly 2016: promozione per 18 aziende pisane

La 50° edizione della rassegna vinicola più importante d'Italia andrà in scena a Verona dal 10 al 13 aprile. Attese delegazioni commerciali da oltre 50 Paesi del mondo

La grande manifestazione vinicola del Vinitaly, al suo 50esimo compleanno, è un appuntamento imperdibile per gli interessati del settore: saranno presenti produttori, importatori, distributori, ristoratori, tecnici, giornalisti, opinion leader, sia nazionali che internazionali. Attesi 150mila visitatori e delegazioni commerciali da oltre 50 Paesi. Un'occasione di visibilità che sarà raccolta da 18 aziende della provincia di Pisa.

La rappresentanza pisana mostrerà l'eccellenza vitivinicola del territorio e sarà sostenuta dalla Camera di Commercio, con la previsione di uno stand collettivo di 116 mq. L'obiettivo è imparare ad approcciare verso Paesi ed aree geografiche differenti con specifiche politiche di prodotto e di prezzo. 

"Quest'anno - scrive la Camera di Commercio - i nostri produttori avranno un'opportunità in più in quanto Vinitaly International, il braccio strategico di Vinitaly, ci ha selezionato per promuove il vino pisano sui principali mercati mondiali ed ha organizzato, nelle giornate di domenica 10 e lunedì 11 aprile, specifici incontri degustativi con buyers provenienti da USA, Canada, Polonia, Azerbaijan".

I dati Istat sulle esportazioni di bevande, a Pisa principalmente vino, sono incoraggianti per l'ente. C'è una tendenza costante di crescita, che ha consentito di passare dai 25milioni di euro del 2000 di fatturato ai 45milioni del 2015 con valori in miglioramento non solo del mercato di riferimento Usa: ci sono anche Brasile, Hong Kong, Australia. Continuano invece a perdere terreno altre piazze importanti come il Regno Unito e la Germania, che in ogni caso, assieme gli Stati Uniti, rappresenta più del 50% delle esportazioni pisane di vino e alcolici.

esportazioni bevande-2

Ecco le aziende pisane al Vinitaly 2016: Poggio Nicchiaia (Peccioli), Colline di Sopra (Montescudaio), L'Agona (Fauglia), Fattoria Uccelliera (Fauglia), Fontemorsi (Montescudaio), Pagani de Marchi (Casale M.mo), Tenuta La Macchia (Montescudaio), Podere Morazzano (Montescudaio), Podere la Chiesa (Terricciola), Sator (Pomaia), Marchesi Ginori Lisci (Montecatini Val di Cecina), Pakravan Papi (Riparbella), Marcampo (Volterra), Fattoria Fibbiano (Terricciola), Torre a Cenaia (Cenaia), Bellavista Toscana (Lajatico), Il Rifugio dei Sogni (Volterra), Castelvecchio (Terricciola).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vinitaly 2016: promozione per 18 aziende pisane

PisaToday è in caricamento