Domenica, 19 Settembre 2021
Economia Volterra

Volterra diventa 'No city tax': il Comune rinuncia alla tassa di soggiorno

La decisione è stata presa dall'amministrazione comunale che, in collaborazione con le attività ricettive, promuoverà la campagna di informazione per far sapere ai turisti della non applicazione del balzello

"L'amministrazione comunale di Volterra non applicherà la tassa di soggiorno sul proprio territorio comunale e diventa 'No city tax'". A sottolinearlo il nuovo assessore al turismo Gianni Baruffa presentando le iniziative che il Comune utilizzerà, con l’accordo delle attività produttive ed economiche per veicolare questo messaggio tra i turisti. "Invieremo nei prossimi giorni - spiega l’assessore - a tutte le attività il banner realizzato, da inserire nel proprio sito internet, che spiega il tipo di iniziativa. Crediamo fortemente nella vocazione turistica del nostro territorio come valore aggiunto che non può essere oggetto di tassazione".

Il banner riporta la scritta 'A Volterra non si paga la tassa di soggiorno' oltre che in italiano anche in inglese che in tedesco, con in alto lo Stemma del Comune. Nelle prossime settimane verranno inviati i file nel formato 'png' a tutte le strutture presenti nel Comune di Volterra. Nel caso che qualcuno non riceva il banner, può mandare una mail all'assessore del turismo per richiederne una copia g.baruffa@comune.volterra.pi.it. Nella mail saranno presenti due banner, il primo nella versione verticale e il secondo nella versione orizzontale così da poter essere adattata ad ogni sito e template.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volterra diventa 'No city tax': il Comune rinuncia alla tassa di soggiorno

PisaToday è in caricamento