Alice in the sky with diamonds

PENULTIMO APPUNTAMENTO ANNUALE PER FARE TEATRO, “ALICE IN THE SKY WITH DIAMONDS”, DI FEDERICO GUERRI.
Una riscrittura di Alice nel Paese delle Meraviglie e Attraverso lo Specchio mediante la lente del '68 americano e la musica dei Beatles.
Il Laboratorio “La Valigia dell’attore” in scena il 18, 19, 21 e 22 giugno, nella Sala “Titta Ruffo” del Teatro Verdi.

Penultimo appuntamento annuale del Fare Teatro: è in scena, infatti, nella Sala “Titta Ruffo” del Teatro Verdi, martedì 18, mercoledì 19, venerdì 21 e sabato 22 giugno alle ore 21, lo spettacolo ALICE IN THE SKY WITH DIAMONDS, da un soggetto di Federico Guerri, che ha curato, insieme a Luca Biagiotti, anche il coordinamento del laboratorio La Valigia dell’Attore dedicato agli adulti e universitari che desiderano esplorare la recitazione. Un workshop intergenerazionale che vede la possibilità di lavorare, attraverso il teatro, con età diverse mescolando su palco molteplici esperienze e generazioni.
Proprio per questo, il testo scelto quest’anno è la riscrittura-mashup di due classici della letteratura, Alice nel paese delle meraviglie e Attraverso lo specchio di Lewis Carroll.
In Alice in the sky with diamonds la ben nota storia di Alice viene riambientata in America alla fine degli anni '60, gli anni di una rivoluzione culturale che ha i suoi echi ancora oggi. Il vero protagonista della storia è il Treno Magico di cui Alice, la curiosa protagonista, trova un biglietto d'oro che le permette di incontrare le versioni sixties di molti personaggi della storia classica: il Coniglio Bianco è un chitarrista di strada, il Cappellaio Matto nientemeno che Albert Einstein, la Regina di Cuori è il Presidente Richard Nixon e l'anarchico Trotskij è il Tricheco.
Il testo è un caleidoscopio che mescola sapientemente storia e romanzo tra lingue, pop-corn e fuochi artificiali - un romanzo di formazione, a volte ironico e a volte violento, che vede una ragazza ignara del mondo che la circonda attraversare, per amore e in nome della forza inarrestabile dell'amicizia, tutta l'America e, attraverso l'incontro con le più frizzanti personalità del tempo, sviluppare una propria coscienza rivoluzionaria e crescere, diventando adulta.
Il tutto con una colonna sonora che attinge a piene mani alla musica del tempo: Beatles, Rolling Stones, l'italianissimo Gianni Morandi, che riecheggia anche in alcuni personaggi.
In scena, in rigoroso ordine sparso, Mauro Baldanzi, Giulia Bargagna, Monica Baroni, Pasqualina Benincasa, Donatella Bouillon, Roberto Brocchi, Giulia Carleschi, Elisabetta Cerri, Olga Cugno, Franca Debole, Noemi Delfino, Erika Della Seta, Francesco Di Fraia, Alessio Ferrara, Mughetto Finzi, Zeno Franceschi, Maria Giovanna Guarguaglini, Alessandro Lenci, Gabriele Licata, Marco Mastropietro, Matteo Mattei, Ludovica Medaglia, Federico Musu, Annamaria Ottomano, Beatrice Palombi, Aldo Paolicchi, Rossana Parducci, Deborah Podestà, Eugenio Saccon, Irene Saccon, Lucia Santercole, Andrea Savino, Francesca Squeglia, Stefania Stefani, Sara Taddei, Elena Tornaboni, Nico Tedeschi.
I biglietti per lo spettacolo - intero 12 euro, ridotto studenti e senior 7 euro - sono in vendita alla Biglietteria del Teatro in orario di botteghino e telefonicamente allo 050 941188 solo il martedì e giovedì ore 14-16.
Per informazioni: Fondazione Teatro di Pisa, tel 050 941111, www.teatrodipisa.pi.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Territorio, comunità, architettura nella Toscana di Olivetti

    • Gratis
    • dal 20 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Museo della Grafica
  • 'Hello world! l'informatica dall'aritmometro allo smartphone'

    • Gratis
    • dal 10 ottobre 2019 al 30 aprile 2020
    • Centro Congressi Le Benedettine
  • 'Arcadia e Apocalisse. Paesaggi italiani in 150 anni di arte, fotografia, video e installazioni' a Pontedera

    • dal 8 dicembre 2019 al 26 aprile 2020
    • Palp - Palazzo Pretorio
  • Vicopisano, camminando nel romanico

    • 4 aprile 2020
    • Pieve di Santa Maria
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PisaToday è in caricamento