Martedì, 28 Settembre 2021
Eventi Centro Storico / Ponte di Mezzo

Befana del vigile urbano: un tuffo negli anni '60 per beneficenza

Sabato un vigile dirigerà il traffico da una vecchia pedana. Pacchi e regali saranno donati ai bambini ricoverati alla Stella Maris e al reparto di Oncologia Pediatrica del Santa Chiara

Sabato 5 gennaio torna la Befana del Vigile Urbano, una tradizione rinata che giunge quest’anno alla terza edizione. A partire dalle ore 9,30 e fino alle 11.30 in piazza Garibaldi, più esattamente all’incrocio tra i lungarni e il Ponte di Mezzo, un vigile urbano con una divisa d’epoca dirigerà il traffico manualmente da una vecchia pedana in uso negli anni ‘60.

Ai piedi del vigile commercianti e cittadini potranno depositare i pacchi che saranno portati alla Stella Maris e al reparto di Oncologia Pediatrica del Santa Chiara. L’iniziativa ha infatti lo scopo di raccogliere regali per i bambini ospitati presso le strutture sanitarie della città: un modo per donare, oltre al giocattolo, sorriso e vicinanza a chi ne ha bisogno.

Nella piazza saranno anche esposti vecchi modelli della mitica Vespa, grazie al Vespa Club, e alcune delle macchine storiche delle Scuderie Kinzica e Ghirardesca.

Corteo: alle 11,30 una delegazione del Vespa Club, scortata da una pattuglia dei vigili, partirà verso il litorale per consegnare una parte dei regali alla Stella Maris, mentre un’altra pattuglia di vigili consegnerà gli altri doni a Pediatria ed Oncologia Pediatrica al Santa Chiara.

Inoltre gli stessi vigili faranno tra di loro una colletta per raccogliere fondi da devolvere in beneficienza; l’anno scorso sono stati raccolti 300 euro che sono stati poi donati all’Associazione Medici Clown.

Per informazioni. Vespa Club: www.vespaclubpisa.it, Polizia Municipale: 050/910811. Con la partecipazione delle Scuderie Kinzica e Gherardesca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Befana del vigile urbano: un tuffo negli anni '60 per beneficenza

PisaToday è in caricamento