Cinema: un tuffo nel Medioevo...all'ombra della Torre

Un nuovo episodio della saga 'Il cammino di ferro' ambientata lungo la via Francigena. Venerdì al Cinema Caffè Lanteri appuntamento con tutto lo staff per ripercorrere le fasi creative del progetto ed assistere al trailer della puntata pisana

Una fiction medievale ambientata nei territori toscani e pisani lungo la Via Francigena. 'Il Cammino di Ferro', così si intitola la saga. Dopo il primo capitolo pilota ora è pronta l’ultima fatica, l’episodio dal titolo 'L'Ombra della Torre'. Grazie allo staff di REGES che l'ha ideata e prodotta nella sua fase iniziale. "C’è stato l'interessamento addirittura della RAI, ora le trattative sono in corso - annuncia il regista ed ideatore Aron Chiti - con molta probabilità ritroveremo questo episodio la prossima stagione come capitolo iniziale su palinsesti televisivi nazionali, su un canale del digitale terrestre". A collaborare uno staff di oltre 300 soggetti, tra attori, figuranti e personale tecnico, per un'operazione artistica e di promozione territoriale degna di grandi progetti nazionali ed extra-nazionali. Aggregando numerosi giovani tecnici audiovisivi della regione, riuscendo ad incuriosire attori toscani già conosciuti al grande pubblico italiano e coadiuvati da moltissimi gruppi storici del nostro territorio. Per un'entusiasmante cavalcata alla scoperta del nostro passato all'interno delle vicende della fiction.

Venerdì 27 novembre alle 19.30 al Cinema Caffè Lanteri di Pisa (via San Michele degli Scalzi 46) sarà possibile ripercorrere le fasi creative e realizzative dell'opera, insieme a registi, attori, tecnici e a tutti gli appassionati pisani e toscani. Oltre alla presentazione dell'idea iniziale, rappresentata dal primo capitolo pilota, sarà proiettato il trailer in anteprima nazionale de 'L'Ombra della Torre'. Ci saranno il conte Brando del Grifo, l'oscuro monaco Gremio, la sfuggente Despina e tutti i personaggi della saga sbocciata dal territorio pisano. La Toscana del 1300 vi aspetta, ricca di fascino ed atmosfere misteriose, intrighi e battaglie, passioni e vendette... per una volta raccontata da chi il territorio toscano vive da generazioni. Costo entrata 5€ per sostenere il cinema emergente toscano. Per prenotazioni contattare il numero 329 39 55 266.

"Quando si inizia a far l’attore, si spera di partecipare a un film come questo, di travestirsi da medievale e divertirsi" ha detto Paolo Giommarelli. Ad aiutare il progetto lo sportello Pisa is Movie del Comune di Pisa: "Pisa si sta caratterizzando per le produzioni di cinema storico e in costume, grazie alle caratteristiche dei luoghi, alla presenza della Fondazione Cerratelli e alla collaborazione dell’Associazione dimore storiche" ha spiegato Sergio Piane. «Una produzione di qualità, non meraviglia che nascano interessi importanti - ha concluso il vicesindaco Ghezzi - è un’iniziativa che ha ricadute positive sulla città e sul territorio in termini di immagine e di turismo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Fisica, matematica, chimica: la Normale di Pisa è la prima università al mondo nella ricerca

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

  • Pontedera, scontro auto-moto: perde la vita 38enne

  • Condizioni igieniche "precarie": chiusa mensa, serviva 9 scuole in provincia di Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento