Concerti Centro Storico / Piazza dei Miracoli

Musica sacra in Cattedrale: ritorna la grande rassegna "Anima Mundi"

A partire dal 13 settembre Piazza dei Miracoli ospiterà la serie di sette concerti che costituiranno l'edizione numero dodici della Rassegna Internazionale di Musica Sacra

Dal 13 al 28 settembre 2012, nella Cattedrale e nel Camposanto Monumentale di Pisa, si terranno i sette concerti della dodicesima edizione di Anima Mundi, la Rassegna Internazionale di Musica Sacra, affidata, da sette anni, alla direzione artistica di Sir John Eliot Gardiner.

La dodicesima edizione di Anima Mundi copre un’arcata temporale lunga cinque secoli di musica: dalla riscoperta di un dramma barocco in prima esecuzione italiana alla prima assoluta dell’opera vincitrice del Concorso di composizione di Musica Sacra Anima Mundi 2012. Anima Mundi è questo: un luogo della musica dall’identità precisa, subito riconoscibile, che considera l’antico e il moderno,  il nuovo e il nuovissimo, segmenti del percorso materiale e spirituale, del dialogo con l’assoluto che la musica continua ad esprimere. Un’identità accentuata dai luoghi intangibili dove questa rassegna di musica sacra si svolge: la Cattedrale e il Camposanto Monumentale di Pisa.

La rassegna è organizzata dall’Opera della Primaziale Pisana, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, dal Comune e dalla Provincia di Pisa, con il sostegno di Società Cattolica di Assicurazione e Fondazione Cattolica di Assicurazione.
Anche quest’anno l’ingresso ai concerti è gratuito.

Anima Mundi apre il 13 settembre accostando, nell’esecuzione dell’Orchestra Sinfonica Caikovskij diretta da Vladimir Fedoseyev, maestro e allievo: Nikolaj Rimskij-Korsakov e Ottorino Respighi, che dal compositore russo ha appreso l’arte di considerare la partitura come una tavolozza da colmare dei colori del suono. Korsakov racconta la Grande Pasqua Russa, Respighi le Vetrate di chiesa, e l’eredità viene raccolta da Valery Kikta negli Affreschi della Cattedrale di Santa Sofia a Kiev.

La seconda serata, il 16 settembre, sarà nel Camposanto Monumentale con il pianoforte di Alexander Lonquich, che eseguirà musiche di Stockhausen e Franz Schubert.

Segue, in Cattedrale il 18 settembre la prima esecuzione italiana in tempi moderni de Il diluvio universale di Michelangelo Falvetti (1642-1692?), “dramma sacro” la cui recente riscoperta si deve al Festival di Ambronay, storica, prestigiosa rassegna dedicata alla musica barocca.

Il 22 settembre, si torna in Camposanto per una produzione Anima Mundi realizzata in collaborazione con la Fondazione Istituto Dramma Popolare di San Miniato. Con la regia di Salvatore Ciulla, la concertazione e la direzione di Guido Corti, andrà in scena l’Arca di Noé di Benjamin Britten, mistero - così lo definisce lo stesso autore inglese - per voce recitante, soli, coro ed ensemble strumentale.

Victimae paschali Laudes, il concerto di venerdì 21 settembre in Cattedrale, assume come titolo una celebre sequenza intonata in particolare durante i riti pasquali. Il Coro Costanzo Porta, diretto da Antonio Greco, ne percorrerà l’evoluzione stilistica, in un tragitto che va dal Medioevo ad oggi, con musiche di Praetorius, Di Lasso, Lotti, Purcell, Bruckner, Campori, Liszt, sino al brano vincitore della V edizione del concorso di composizione sacra Anima Mundi del Maestro David Di Paoli Paulovich (Trieste, 1973).

Il suono barocco, degli strumenti e della voce, è protagonista nel concerto del 25 settembre. Il soprano Nuria Real e il prestigioso ensemble Concerto Köln partiranno da tre giganti italiani (Vivaldi, Pergolesi, Dall’Abaco) per giungere a una cantata di Bach, che tante volte si è rivolto alla musica italiana per trarne spunti, idee, affetti.

A Sir John Eliot Gardiner, con il Monteverdi Choir e l’Orchestre Révolutionnaire et Romantique, è affidata la conclusione di Anima Mundi, il 28 settembre in Cattedrale. Gardiner e i suoi complessi artistici, che a Pisa ormai sono “di casa”, eseguiranno la Missa Solemnis di Beethoven.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica sacra in Cattedrale: ritorna la grande rassegna "Anima Mundi"

PisaToday è in caricamento