La dottoressa Annalisa Bomba
Eventi

Convegno Apei con la senatrice Vanna Iori

Ad aprire la giornata sarà la referente toscana e pisana dell'associazione, la dottoressa Annalisa Bomba

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Il mondo professionale pedagogico toscano incontrerà la Senatrice Vanna Iori, colei che ha proposto e portato ad approvazione, la prima normativa di riordino delle professioni pedagogiche. L’incontro informativo/formativo sulle ultime novità inerenti l’applicazione della legge 205/17, metterà a confronto le norme regionali toscane di pertinenza delle professioni pedagogiche, anche alla luce dei nuovi profili professionali individuati dalla recente normativa.

L’evento che si terrà a Pisa sabato 19 maggio dalle 9 alle 17 alla Gipsoteca di Arte Antica in piazza San Paolo all’Orto, e vedrà la presenza della senatrice Vanna Iori, del presidente nazionale Apei Alessandro Prisciandaro, del professor Paolo Orefice direttore della cattedra transdisciplinare Unesco e del professor Walter Rinaldi presidente della Associazione EdaForum.

Si tratta della prima iniziativa sul territorio promossa a Pisa dall’associazione nazionale Apei che riunisce gli educatori socio-pedagogici e i pedagogisti abilitati, ovvero aventi rispettivamente un diploma di laurea triennale i primi ed una laurea magistrale i secondi, 6° e 7° livello quadro europeo. La referente toscana e pisana è la dottoressa Annalisa Bomba cui spetterà il compito di aprire la giornata di sabato 19 con i saluti di benvenuto (ore 9.30).

Apei è impegnata da anni nella difesa e tutela della professionalità di pedagogisti ed educatori, ha dato il suo importante e significativo contributo alla nascita ed allo sviluppo di quella che oggi chiamiamo 'Legge Iori'. Ad oggi educatori e pedagogisti abilitati possono dirsi soddisfatti della normativa comunque passata all’interno della legge di stabilità 205/2017 ed entrata in vigore il 1° gennaio 2018. Pochi gli articoli ma significativi per dare una svolta storico-pedagogica. Gli invitati al convegno pisano sono tanti, dal mondo della scuola, del sindacato, della disabilità e via dicendo. Il vero obiettivo della giornata è però racchiuso nella sua seconda sessione, pomeridiana, che vedrà coinvolti non solo educatori e pedagogisti ma anche i genitori saranno inseriti nei gruppi di lavoro organizzati secondo una metodologia partecipativa. Oggetto di attenzione saranno la legge regionale 32/2002, il Dlgs 65/2017, la legge 205/2017 ed altro ancora per proseguire la riflessione attorno alle due figure.

"Partiamo da Pisa per poi fare il giro di tutti i comuni toscani - annuncia la dottoressa Annalisa Bomba - si tratterà di una occasione di sensibilizzazione della società anche per quanto riguarda tutto l’ambito minorile, dall’infanzia all’adolescenza oggetto di interesse esclusivamente degli addetti ai lavori mentre ci sarebbe bisogno, oggi più che mai, di attenzione da parte di tutte le agenzie formative: dalla famiglia alle istituzioni passando per la scuola e i mass media".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Convegno Apei con la senatrice Vanna Iori

PisaToday è in caricamento