Giovedì, 18 Luglio 2024
Eventi Centro Storico / Lungarno Galileo Galilei, 5

Villa Isabella: anche i nonni celebrano San Ranieri, ricordando i tempi che furono

Il coro del Liceo Dini allieterà la serata degli ospiti della Rsa con canti risorgimentali che spingono gli anziani a ricordare i tempi passati e soprattutto la dura esperienza della guerra

Feste a tema aperte a tutta la cittadinanza  nella Residenza Sanitaria Assistenziale Villa Isabella, sul Lungarno pisano, anche in occasione della festa di San Ranieri.

I canti del Risorgimento del Coro del Liceo Dini in occasione del centocinquantenario dell'Unità d'Italia allieteranno la serata della Luminara anche per i meno giovani che magari non possono permettersi di percorrere gli affollati lungarni.

L’appuntamento è alle ore 20.00 con il Coro del Liceo Dini e le sue canzoni rinascimentali, mentre alle 20.45 sarò la volta di letture di poesie e rinfresco. 

“Gli ospiti vogliono festeggiare questo anniversario sentendosi parte di un' Italia che hanno costruito e che vogliono vedere ancora unita, ed è motivo di orgoglio mantenere vivo questo appuntamento ormai tradizionale - dice il Presidente della SdS Zona Pisana Maria Paola Ciccone - infatti nel percorso di animazione realizzato all’interno della struttura gli ospiti hanno raccontato la loro storia nei periodi duri della guerra e del dopoguerra trasmettendo a tutti gli operatori un messaggio forte di speranza”.

Anche in questa occasione la Fondazione Cerratelli, con i costumi del Rinascimento arricchirà la struttura, per realizzare una serata unica e indimenticabile per gli ospiti e per tutti quelli che vorranno partecipare anche grazie alla collaborazione dei ragazzi dell’associazione Tartaruga e gli operatori della RSA.

L’evento è organizzato dall'equipe multiprofessionale della residenza che è nata per offrire agli ospiti un servizio qualificato e continuativo di assistenza ed animazione, con l'obiettivo  di intervenire preventivamente sulle capacità residue, elemento di garanzia per una migliore qualità di vita e di mantenerle con attività specifiche. “E’ importante creare  spazi dove gli anziani ascoltano e vengono ascoltati: dove la loro storia, i loro ricordi e le emozioni sono condivisi, in questo senso la Società della Salute non si limita a garantire la gestione delle RSA ma opera affinchè le attività di animazione possano diventare un valore positivo per tutta la cittadinanza” commenta il Direttore della SdS Giuseppe Cecchi.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Isabella: anche i nonni celebrano San Ranieri, ricordando i tempi che furono
PisaToday è in caricamento