Martedì, 22 Giugno 2021
Eventi Centro Storico / Giardino Scotto

Cinema Archeologico: a Pisa arriva il primo festival internazionale

La kermesse sarà dal 5 al 7 luglio al Giardino Scotto: organizzata nell'ambito "Le notti dell'archeologia 2012" permetterà al pubblico di conoscere grandi opere della documentaristica

In attesa che il cantiere delle navi antiche e il museo a loro collegato dispieghino tutte le potenzialità turistiche e culturali, la Provincia sostiene e patrocina "Ciak, primo festival internazionale del cinema archeologico". L'evento, allestito nel Giardino Scotto, si inserisce nella manifestazione "Le notti dell'archeologica 2012" e permetterà di ammirare una serie di grandi opere della documentaristica dedicate al nostro passato.

Venerdì sarà presente all'incontro con Giuseppe Pucci, ordinario di Archeologia all'Università di Siena, e il presidente della Provincia di Pisa Andrea Pieroni.  Si parte con un film-omaggio alla patria degli Etruschi con la straordinaria storia del medico e archeologo Isidoro Falchi, ricordato per aver scoperto la città di Vetulonia. A seguire, il pubblico sarà condotto lontano nella Patagonia cilena, tra le ossa di cetacei preistorici custodite in una grotta ormai completamente emersa dalle acque.

Dedicate all’Italia antica le pellicole in programma la seconda serata, tra cui il capolavoro girato nei pressi di Napoli che documenta le impronte umane più antiche del mondo attribuite dalla popolazione locale al passaggio del diavolo. Si prosegue con un viaggio tra le strade della Roma imperiale al tempo di Nerone con ricostruzioni in 3D dell’incendio del 64 d.C. che distrusse la capitale. A seguire ancora spazio agli Etruschi con un eccezionale film d’animazione sul vaso François, il magnifico reperto custodito al Museo Archeologico di Firenze.

La manifestazione chiude in bellezza con la pellicola ispirata alla monumentale scoperta della città di Sagalassos in Turchia, e con un viaggio nel deserto peruviano di Nasca dove è stata ritrovata la mummia di una sacerdotessa bambina coperta da una maschera d’oro. Ogni sera gli spettatori, in veste di giuria popolare, voteranno le opere in concorso decidendo l’assegnazione del “Premio Notti dell’archeologia 2012”.

Durante le tre serate previsti anche incontri con i protagonisti dell’archeologia, tra cui Marinella Pasquinucci (ordinario di Topografia antica all’Università di Pisa), Giuseppe Pucci (già ordinario di Archeologia all’Università di Siena) e il noto archeologo e volto televisivo Valerio Massimo Manfredi. Il Festival è organizzato da Regione Toscana, Comune di Pisa e Provincia di Pisa in collaborazione con Archeologia Viva (Giunti Editore) e Rassegna/Museo Civico di Rovereto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinema Archeologico: a Pisa arriva il primo festival internazionale

PisaToday è in caricamento