Venerdì, 22 Ottobre 2021
Eventi Ponte di Mezzo

Gioco del Ponte, si entra nel vivo: una due giorni colma di eventi

Il 29 giugno la Veglia: cena con i combattenti, il ricavato per la manutenzione dei costumi. Il 30 giugno il tradizionale Corteggio Storico sarà preceduto dalla sfilata dei bambini della scuola delle Manifestazioni Storiche

Dopo il successo della Luminara e del Palio di San Ranieri, è tempo di pensare al Gioco del Ponte, altro evento principe del Giugno Pisano. Per l’edizione 2012 la Veglia sarà una serata ricca di iniziative. Corteo, benedizione delle bandiere sul sagrato del Duomo, cerimonia delle investiture e gran finale con la cena aperta a tutti con un buffet sotto il Loggiato del Comune. Chi vuole potrà mangiare gomito a gomito con combattenti e figuranti per entrare nello spirito del Gioco, per imparare i piccoli segreti, per farsi raccontare gli aneddoti sulle edizioni passate. Il prezzo sarà modico (10 euro) e tutto il ricavato sarà devoluto per la manutenzione dei costumi storici del Gioco del Ponte. E’ questa una delle decisioni del Consiglio degli Anziani che nella riunione di martedì 19 giugno ha stilato il programma del 29 e del 30 giugno.

PROGRAMMA

29 giugno, la Veglia del Gioco del Ponte
Ore 18.00 - Partenza dei tre cortei: Consiglio degli Anziani da Piazza XX settembre, Mezzogiorno dalle scuole Zerboglio e Tramontana dalle scuole Damiano Chiesa. Ogni Parte sfilerà con venti figuranti: il Generale, il Luogotenente, 6 Magistrati, 6 Caposchiera e 6 Alfieri
Ore 18.30 -  All’incrocio di via Ulisse Dini con Borgo e con via San Francesco si uniscono i cortei: in testa i giovani tamburini e sbandieratori della Scuola delle Manifestazioni Storiche, seguito dal Consiglio degli Anziani, da Mezzogiorno (vincitore dell’edizione 2011) e Tramontana
Ore 19.00 - Arrivo al Duomo (percorso: via Dini, Piazza Cavalieri, via Santa Maria) con la benedizione delle bandiere sul sagrato della Cattedrale
Ore 19.30 - Il Corteo riparte con direzione Piazza XX Settembre
Ore 20.00 - In Piazza XX settembre la Cerimonia ufficiale delle Investiture
Ore 21.00 -  Cena gomito a gomito con i combattenti: sotto il loggiato del Comune buffet aperto a tutti con prodotti tipici locali. Sponsorizzata da “Formaggi della Famiglia Busti” e da altre aziende agro-alimentari del territorio. Prezzo 10 euro: il ricavato sarà utilizzato per la manutenzione dei costumi storici del Gioco del Ponte
 
30 giugno, Corteggio Storico e Gioco del Ponte
Ore 19:30 - Sfilata dei bambini della scuola delle Manifestazioni Storiche
I bambini che hanno partecipato ai corsi di formazione della Scuola delle Manifestazioni Storiche anticiperanno il tradizionale Corteo Storico. Piccoli sbandieratori, rumorosi tamburini, roboanti trombettieri saranno guidati dagli insegnanti che li hanno seguiti per tutto l’anno e, partendo dal Comune, sfilando sotto tutte le tribune dei quattro lungarni
A seguire, la sfilata dei bambini delle Calandrini con i costumi autoprodotti a tema manifestazioni storiche
Ore 20.15 - Partenza del Corteo dei Giudici: 77 figuranti e 7 cavalli
Dopo la vestizione in via Bovio i Giudici arrivano in piazza XX Settembre passando da via San Martino. Da qui partono percorrendo i lungarni in ordine antiorario: lungarno Galilei, ponte della Fortezza, lungarno Mediceo, Pacinotti, ponte Solferino, lungarno Gambacorti.
Ore 20.30 - Colpo di cannone e partenza dei Cortei di Tramontana e di Mezzogiorno. 323 figuranti (314+9 del picchetto di Piazza) e 17 cavalli per Parte.
Le Magistrature della Parte di Mezzogiorno si vestono alle Zerboglio in via Gori e si attestano dietro il Corteo dei Giudici per partire da Piazza XX Settembre con lo stesso percorso.
Le Magistrature di Tramontana si vestono alle scuole Chiesa di via San Francesco e arrivano a Piazza Garibaldi da dove partono percorrendo i lungarni in ordine antiorario: lungarno Pacinotti, ponte Solferino, lungarno Gambacorti, Galilei, ponte della Fortezza, lungarno Mediceo. Ovviamente l’obbligo di sfilare per i combattenti
Totale Corteo Storico del Gioco del Ponte: 723 figuranti (di cui 18 di picchetto di Piazza) e 41 cavalli
Ore 22 circa - Inizio delle operazioni di Combattimento.
Dopo l’arrivo nelle rispettive Piazze dei cortei delle Parti, si assiste alla “Chiamata a Battaglia” con le coreografie di tamburini e sbandieratori.
Poi l’ambasciatore di Tramontana lancia la sfida a Mezzogiorno (vincitrice dell’edizione 2011).
Risponde l’ambasciatore di Mezzogiorno andando a Tramontana ad annunciare l’accettazione della sfida. Dopodichè parte il Gioco vero e proprio. Sei i combattimenti e l’eventuale bella tra le Nazionali. Ad ogni combattimento spetterà alla Parte vincitrice di quello precedente scegliere per prima chi mandare sul carrello; per il primo scontro l’onore spetta a Mezzogiorno, essendosi aggiudicata l’edizione 2011.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco del Ponte, si entra nel vivo: una due giorni colma di eventi

PisaToday è in caricamento