Domenica, 19 Settembre 2021
Eventi

Marzo delle Donne: tanti appuntamenti in programma

Si comincia domenica 18 febbraio al Teatro Verdi. L'8 marzo la Bandiera delle Donne sventolerà su Ponte di Mezzo

Cresce di anno in anno la partecipazione cittadina per la Giornata Internazionale della Donna e crescono gli eventi che vanno a comporre il programma del Marzo delle Donne che per il 2018 inizia a metà febbraio e prosegue fino alla fine di aprile.  

Il programma, promosso dall’Assessorato Pari Opportunità del Comune di Pisa, dal Consiglio Cittadino delle Pari Opportunità e dal Cug (comitato unico di garanzia) del Comune di Pisa in collaborazione con Enti ed associazioni cittadine, offre appuntamenti che spaziano dagli spettacoli teatrali, al cinema, alle mostre ai dibattiti nell’ottica, ormai consolidata, di avvicinare e sensibilizzare alle tematiche della cultura di genere tutti i cittadini e le cittadine.

Il filo conduttore della Giornata Internazionale della donna è certamente quello della lotta alla violenza sulle donne: tema quanto mai attuale stando alle notizie di cronaca ed ai dati nazionali diffusi nei giorni scorsi dalla Polizia di Stato. Preoccupano i dati diffusi dall’ISTAT secondo i quali il 9 per cento delle donne italiane (ovvero 1 milione 173mila donne) ha subito molestie fisiche o ricatti sessuali sul posto di lavoro, un quadro che va ad iscriversi all'interno di un fenomeno più ampio e solo lievemente in diminuzione. Si stima infatti che siano 8 milioni 816mila (43,6%) le donne fra i 14 e i 65 anni che nel corso della vita hanno subito qualche forma di molestia sessuale.

“I numeri, anche se non sono tutto, danno una chiara visione della realtà - ha dichiarato l’assessore alle Pari Opportunità Marilù Chiofalo - la violenza contro le donne appare essere una costante nella società, perpetrata spesso da alcuni uomini insospettabili, highlander dall'età della pietra, incapaci di amare la diversità delle proprie compagne e gioire dei loro successi. La città di Pisa rinnova il proprio impegno per sradicare le radici della violenza di genere, attraverso il cartellone di eventi culturali che oggi presentiamo e che vede coinvolti oltre 40 tra enti ed associazioni cittadine. Non è un caso - ha concluso l’assessore - visto il moltiplicarsi a livello internazionale delle denunce di donne del mondo dello spettacolo, che il programma si apra proprio con un evento teatrale intergenerazionale e multidisciplinare, uno spettacolo che ha nel titolo la parola 'cambiamo' e con il quale ci proponiamo di continuare a fare cultura raggiungendo soprattutto quelle persone che difficilmente si avvicinerebbero alla problematica”.

Primo appuntamento al Teatro Verdi domenica 18 febbraio per lo spettacolo 'Cambiamo Musica! Insieme contro la violenza sulle donne' con volti noti dello spettacolo che abbracciano più generazioni: dalle attrici Emanuela Grimalda e Paola Minaccioni ai cantanti Paolo Vallesi, Grazia Di Michele, Mariella Nava, le Deva e Antonino fino al ballerino Kledi Kadiu e Drusilla Foer e con la partecipazione della criminologa Roberta Bruzzone. A presentare la serata, il cui ricavato andrà all’attività del Centro Antiviolenza, Rosaria Renna coadiuvata da Marco Martinelli e Gianluca Bonetta.

Spettacoli, conferenze e libri ci condurranno alla giornata dell’8 marzo quando alle ore 12.00 verrà issata sul Ponte di Mezzo la Bandiera delle Donne e, alle 12:30, in Sala Baleari l’amministrazione saluterà le/i dipendenti con l’iniziativa 'Donne e uomini di ogni giorno tra comicità e realtà'.

Si prosegue il 9 marzo alle 16, sempre in Sala Baleari, con 'Donne e ricerca'. Analisi e studi sulla partecipazione delle donne nella società, nel mondo delle professioni e nella scienza. A cura del Comune di Pisa Assessorato alle Pari Opportunità e in collaborazione con le Associazioni di Donne e le Istituzioni di Ricerca.

Le occasioni di incontro si moltiplicano tra danza, spettacoli multimediali ed incontri, come quello che si svolgerà il 12 marzo presso il Cinema Arsenale e che vedrà Concita De Gregorio ed Esmeralda Calabria presentare 'Lievito madre. Le ragazze del secolo scorso'.

Una città unita che parla a tutti e a tutte per due mesi di eventi realizzati attraverso la collaborazione con Associazione ADMI, Associazione AIED, Associazione Arcadia, Associazione Assioforex, Associazione Assopace Palestina, Associazione Casa della Donna, Associazione Casa della Città Leopolda, Associazione Centro Linguistico Interculturale Al Alif, Associazione Centro San Marco, Associazione Culturale Il Gabbiano, Associazione Culturale Peripheria, Associazione Culturale Sarda Grazia Deledda, Associazione Danzaria, Associazione DIM, Associazione Eraclito 2000, Associazione Gruppo Palestina, Associazione Il Pentagramma, Associazione Nuovo Maschile, Associazione UNI.DE.A. Università degli Adulti, Associazione Valori e Tradizione, Atena Balli Greci della Toscana Tirrenica, Casa Circondariale Don Bosco Pisa, CIF Prov.le e Com.le Pisa, Cineclub Arsenale, Circolo Arci Pisanova, Circolo Il Fortino, Comando Parte di Tramontana Gioco del Ponte, Compagnia Teatro Danza Gruppo Icaro ,Coro di J. S. Bach, Emergency Gruppo di Pisa, Fondazione Teatro di Pisa, Global Thinking Foundation, Lega Spi Cgil, Libreria Ghibellina Pisa, Lions Club Pisa Certosa, Performat Srl, Scuola di Danza Elsa Ghezzi Pisa, Sindacato CGIL Pisa, Unione Industriali Pisa.

Il programma completo del Marzo delle Donne

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marzo delle Donne: tanti appuntamenti in programma

PisaToday è in caricamento