rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Eventi

Automobilismo, la Mille Miglia passa per Pisa: un ritorno dopo mezzo secolo

La storica rievocazione che vedrà protagoniste oltre 400 vetture d'epoca, tutte costruite tra il 1927 e il 1957, si snoderà su un percorso inedito che passerà da Volterra e dalle strade della Valdera prima di toccare la città della Torre

Per tutti gli appassionati di auto d'epoca l'appuntamento è uno di quelli da segnarsi sul calendario con una x bella grande, per evitare di dimenticarsene: l'edizione 2014 della Mille Miglia farà tappa anche a Pisa. Per la città della Torre, inserita nella terza tappa, è un ritorno atteso da oltre mezzo secolo. Pisa fece infatti parte per alcune edizioni proprio del percorso che fece epoca rendendo celebri le gesta di Nuvolari, Varzi e del fiorentino Biondetti che la vinse più di tutti, quattro volte. In epoca attuale, la corsa, prevista dal 15 al 18 maggio 2014 sul percorso Brescia-Roma-Brescia, si svolge come gara di regolarità per vetture d'epoca e a Pisa passerà il 17 maggio.

Ieri mattina l'annuncio del passaggio in città, capace di richiamare migliaia di persone lungo le strade, è stato illustrato durante una trasmissione dell'emittente Punto Radio dal presidente dell'Aci Pisa, Francesco Bianchi. ''Pisa - ha spiegato Bianchi - verrà toccata nella tarda mattinata della terza tappa con un percorso che dovrà essere concordato con le istituzioni''. E Giuseppe Cherubini, patron dell'iniziativa, ha aggiunto: ''Dagli anni Cinquanta la Mille Miglia non tocca Pisa: quest'anno rimedieremo a questa mancanza sperando di poter avere come scenario la meravigliosa Piazza dei Miracoli, a rendere ancora più spettacolare una manifestazione che, nella sua capacità di coniugare tradizione, innovazione, creatività, eleganza, bellezze paesaggistiche, è senz'altro una delle grandi eccellenze italiane''.

Saranno più di 400 le vetture costruite tra il 1927 e il 1957 iscritte alla gara. Sono tutte vetture da collezione, con una storia legata alla Mille Miglia come competizione di velocità. Il 'serpentone' comprende inoltre una colonna di auto, per un totale di circa 1800, tra organizzazione, sponsor, ufficiali di gara, assistenza meccanica, forze dell'ordine. ''Le auto sfilano a circa 20 secondi l'una dall'altra - ha concluso Cherubini - e in due ore e mezzo si potrà quindi assistere alla sfilata delle auto più belle del mondo, un vero museo viaggiante''.

Tra gli organismi informati del passaggio a Pisa, anche la delegazione Aci Csai cui fanno capo le attività sportive automobilistiche. Nel 2014 la Mille Miglia entrerà in Toscana, come al solito dal Lazio, per la Cassia toccando il territorio di Montalcino, Buonconvento, Siena: ma poi, anziché puntare come tradizione su Firenze, la corsa viene fatta deviare su un percorso inedito che passerà per Volterra, le strade della Val d'Era e dunque Pisa. Dopodiché proseguirà verso Lucca, il Pistoiese e i valichi della Futa e della Raticosa prima della sosta notturna a Bologna.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Automobilismo, la Mille Miglia passa per Pisa: un ritorno dopo mezzo secolo

PisaToday è in caricamento