Martedì, 15 Giugno 2021

Opinioni

Sara Venchiarutti

Collaboratore PisaToday

Le mostre da non perdere a Pisa e provincia nel mese di giugno

Qualche consiglio sulle mostre da visitare a Pisa e provincia nel mese di giugno. Dall'arte rinascimentale fino a quella contemporanea, senza dimenticare le moto

A giugno, si sa, il cielo rischia di essere sempre un po' instabile. Se quindi è meglio, soprattutto in alcuni giorni, mettersi un tetto sopra la testa, quale luogo migliore delle sale di un museo? Con il sole o con la pioggia, a giugno Pisa e provincia offrono diverse soluzioni per chi vuole trascorrere qualche ora tra la bellezza e la tranquillità dell'arte. E la scelta non manca: dal Rinascimento al mondo contemporaneo, fino alle moto. 

'Orazio Riminaldi. Un maestro pisano tra Caravaggio e Gentileschi'

Per cominciare da fine maggio c'è una novità nel panorama culturale pisano: la mostra dedicata al pisano Orazio Riminaldi (1593 - 1630), allievo del celebre Orazio Gentileschi e affascinato in gioventù dalla bruciante novità della pittura di Caravaggio. Organizzata dall’Opera della Primaziale Pisana, a cura di Pierluigi Carofano e Riccardo Lattuada, l'esposizione vuole mettere per la prima volta in luce il percorso umano ed artistico del pittore. Un'idea nata in occasione del recente restauro dei dipinti della cupola della cattedrale pisana, realizzati ad olio da Orazio Riminaldi tra il 1627 ed il 1630. Insomma, un'occasione da non perdere (fino al 5 settembre) per scoprire (anzi, riscoprire) un maestro dell'arte rinascimentale.

ArtinGenio Museum alle Officine Garibaldi

AntinGenio, nuovo polo museale d’arte contemporanea nel centro della città di Pisa, verrà inaugurato giovedì 10 giugno. Dopo sarà possibile visitare le 30 opere individuate dai critici per il Premio, che saranno esposte fino al 24 giugno. Si aggiunge poi la collezione stabile, che annovera artisti come Francesco Mori (sue le vetrate del Battistero di Pisa), di cui saranno esposti i bozzetti, Ettore de Conciliis, molto impegnato in campo sociale, e Mimmo Centonze, artista di fama internazionale con opere esposte nei musei di tutto il mondo. In mostra capolavori di calligrafia, di miniatura gotica e rinascimentale, stampe e incisioni che hanno dato il via all’arte in serie. L’inaugurazione celebrerà anche il sentito tema dell’ecologia, con opere di arte contemporanea ricche di richiami alla natura, realizzate con l’uso di materiali naturali come foglie e legno.

'Rosso 2021' di Sergio Borghesi al Teatro Persio Flacco di Volterra

Una mostra dedicata a Borghesi, uno dei pionieri dell’arte contemporanea, del design dell’alabastro e delle arti applicate alla psichiatria. Scansioni spaziali potentissime per squarci di luce, colori straordinari dipinti dalla natura, albe e tramonti di un tempo che scivola via sull’orizzonte dell’infinito, rivelando la memoria episodica della nostra storia. Borghesi si ri-aggancia ad una delle più grandi rivoluzioni compiute nella capitale etrusca: il passaggio del Rosso Fiorentino e la sua Deposizione, alle origini remote dell’arte moderna. Dalle invenzioni sceniche del grande maestro cinquecentesco fino ai meta quadri firmati da Sergio Borghesi, Volterra ritrova così la sua anima contemporanea.

Mostra per i 100 anni della Moto Guzzi al Museo Piaggio

Ultimi giorni per visitare, fino al 17 giugno, l'esposizione al Museo Piaggio delle motociclette più preziose di Moto Guzzi per celebrare i cento anni della casa di Mandello del Lario, fondata nel 1921. Una mostra di straordinario valore storico che porta a Pontedera i modelli più preziosi e iconici di Moto Guzzi, parte di un evento itinerante che il Club ACI Storico sta portando in alcune location della penisola per festeggiare il secolo di vita di uno dei marchi più importanti del motociclismo e dell’industria automotive d’Italia. Protagoniste quindi le motociclette che hanno segnato le rispettive epoche, capolavori di ingegno e di meccanica, macchine straordinarie che hanno spesso precorso i tempi e sempre hanno rappresentato esempi di stile e tecnologia. Moto che hanno intrecciato la loro storia con la crescita industriale e sociale d’Italia. Pezzi unici che si affiancano ad altre straordinarie Moto Guzzi storiche che fanno parte della collezione permanente del Museo Piaggio.

Si parla di

Le mostre da non perdere a Pisa e provincia nel mese di giugno

PisaToday è in caricamento