Mostre Peccioli

Peccioli ancora nell'arte: in mostra il "Sacrificio" di Caravaggio

La chiesa dei Santi Bartolomeo e Giusto a Legoli ospiterà la famosa opera di Michelangelo Merisi. Per un mese, dal 21 settembre al 21 ottobre, il pubblico potrà ammirare il prezioso dipinto

Dopo il successo lo scorso anno del progetto “Caravaggio, Caravaggini & Co”, che ha reso Peccioli un vero e proprio museo a cielo aperto dedicato a Michelangelo Merisi e alla sua scuola, la Fondazione Peccioli per l’Arte, in collaborazione con il Comune di Peccioli e la Belvedere spa, ha deciso di replicare l’evento, questa volta con un Caravaggio vero, “Il Sacrificio di Isacco (a lume di notte)”, capolavoro realizzato dal grande maestro nel 1602 e scoperto da Maurizio Marini nel 1989 (opera esposta poi in grandi mostre curate da storici dell’arte quali Sir Denis Mahon e Mina Gregori).

L'opera sarà esposta per 30 giorni (dal 21 settembre al 21 ottobre) nella chiesa dei Santi Bartolomeo e Giusto: un luogo meraviglioso raggiungibile solamente a piedi, passando nello scenario incantato del borgo medievale di Legoli.

“Il Sacrificio di Isacco (a lume di notte)”, proveniente da una raccolta di Napoli, passò per una vendita di Christie’s a Roma il 13 aprile 1989 quale “copia di Caravaggio”. Le pessime condizioni della tela, a causa delle vernici ossidate, impedivano uno studio accurato. Fu Maurizio Marini, a seguito di dettagliate indagini a raggi x e dopo una prima pulitura del quadro, a scoprire che il dipinto era un capolavoro di Michelangelo Merisi. Questa tesi venne poi sostenuta da molti dei più autorevoli studiosi di Caravaggio (quali Denis Mahon e Mina Gregori). L’opera attualmente fa parte di una collezione privata modenese ed è già stata esposta in importanti mostre.

La mostra vedrà la curatela scientifica del professor Pierluigi Carofano, docente di storia dell’arte presso la Scuola di Specializzazione in Beni Storico Artistici dell'Università degli Studi di Siena, la curatela generale del professor Ilario Luperini e la regia dell’architetto Alberto Bartalini.

La mostra si inserisce in un progetto più ampio, ovvero una serie di eventi e iniziative volte alla promozione del territorio. Legoli (frazione di Peccioli) è un borgo medievale straordinario, immerso nella campagna toscana. Dalla chiesa dei Santi Bartolomeo e Giusto si possono ammirare le colline toscane del circondario, dove altri borghi, come Toiano e Ghizzano, si conservano intatti. Inoltre, a due passi dal luogo dell’esposizione, si può trovare la meravigliosa cappella di Santa Caterina con gli affreschi di Benozzo Gozzoli.

L’inaugurazione, aperta al pubblico, sarà giovedì 20 alle 18.30, e riserverà molte sorprese. Prima fra tutte, le mostre personali di Stefano Stacchini e Renato Frosali, entrambi artisti esposti al Padiglione Italia della Biennale di Venezia del 2011. “Affogati alla frutta” il titolo dell’esposizione di Stacchini, che aprirà la stessa sera presso la struttura dei “Lavatoi Pubblici” di Legoli; “Caravaggio Sottointonaco” di Frosali invece sarà visibile presso “La Fattoria”, altro edificio appena recuperato e messo a disposizione del Paese. Entrambe le esposizioni sono ovviamente ispirate a Caravaggio, come lo è lo spettacolo della compagnia teatrale napoletana Malatheatre: gli attori, diretti dalla regista Ludovica Rambelli, faranno rivivere, sul palco dell’anfiteatro adiacente la chiesa dei Santi Bartolomeo e Giusto, le più note opere di Caravaggio, attraverso una composizione scenica di assoluta suggestione.

PER INFO SU ORARI E PREZZI CLICCA QUI

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peccioli ancora nell'arte: in mostra il "Sacrificio" di Caravaggio

PisaToday è in caricamento