Venerdì, 17 Settembre 2021
Mostre Piazza XX Settembre

Palazzo Gambacorti: una mostra su Sandro Pertini, prima arrestato a Pisa e poi capo dello Stato

L'esposizione è in programma nell'atrio del Comune fino al prossimo 28 febbraio e ripercorre tutte le tappe della vita del presidente Pertini. E' stata curata da Andrea Balestri dell'associazione I Cavalieri. Ingresso gratuito

E' stata inaugurata lunedì pomeriggio a Palazzo Gambacorti la mostra dedicata al presidente della Repubblica Sandro Pertini, a 25 anni dalla sua morte. L'esposizione, curata da Andrea Balestri dell'associazione I Cavalieri e voluta fortemente dall'amministrazione comunale, si intitola 'L'uomo dello sdegno e della speranza'. La mostra ha ricevuto la validazione scientifica della Associazione Nazionale Sandro Pertini, ed il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Pisa e dell'Università degli Studi di Pisa e della Fondazione Sandro Pertini.

Oltre alla mostra che conta ben 44 pannelli con una leggera biografia, foto, caricature, recensioni e interviste, giornali d'epoca, sono esposti una collezione di francobolli, lettere, documenti e libri sulla vita e la storia di Sandro Pertini.

Nel corso delle due settimane sono previste conferenze, tavole rotonde e proiezione di film documentari fra cui una bella produzione di Rai Educational dal titolo 'Mi Mancherai' in programma giovedì 26 febbraio ore 10.30 al Cinema Teatro Lux Piazza S. Caterina, 6 Pisa che vedrà la presenza dell'assessore alle Politiche Sociali e Ccolastiche Marilù Chiofalo, del prof. Stefano Caretti (docente universitario e presidente Associazione Nazionale Sandro Pertini) e dell'on. Valdo Spini (presidente Fondazione Circolo Fratelli Rosselli). 

Pensare che proprio a Pisa Sandro Pertini fu arrestato il 14 aprile 1929 in Corso Vittorio Emanuele (oggi Corso Italia) in quanto clandestino e poi detenuto politico:era la sua prima volta che veniva a Pisa dopo aver visitato Piazza dei Miracoli. Poi vi è tornato da presidente della Repubblica il 24 maggio 1984. “E' una delle visite più belle che lascia dentro di me un ricordo incancellabile”, così Pertini commentò la sua giornata pisana.

Come si ben delinea la mostra costituisce un itinerario artistico e fotografico, una fusione di armonie in bianco e nero che fanno rivivere l'emozione degli anni passati per cui vuole essere da monito e quindi strumento di conoscenza per le generazioni giovanili che non hanno vissuto quegli anni e che hanno conosciuto solo di riflesso la figura del presidente più amato e stimato dagli italiani che termina con le sue parole: “Ai vecchi perché ricordino, ai giovani perché sappiano quanto costi riconquistare la libertà perduta”.

ORARIO APERTURA MOSTRA: Dal 16 al 28 febbraio 2015 dalle ore 9.00 alle ore 19.00 (lunedì –venerdì) e ore 9.00 alle ore 13.00 (sabato) presso atrio Comune di Pisa – Palazzo Gambacorti PISA. La mostra è ad ingresso gratuito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo Gambacorti: una mostra su Sandro Pertini, prima arrestato a Pisa e poi capo dello Stato

PisaToday è in caricamento