Eventi

Un ponte tra Pisa e Tirana: tre giorni dedicati alla cultura albanese

La manifestazione si svolgerà il 28, 29 e 30 aprile in Logge di Banchi

Pisa e Albania sempre più vicine. Dopo la mostra invernale del pittore Guri Madhi ospitata alla SMSBiblio, lo scorso febbraio la prestigiosa Accademia di arte, scienze e lettere 'Mirditha' ha insignito il Comune di Pisa del riconoscimento 'Onore di Mirditha' e il prossimo aprile, sempre a Pisa, si terranno le Giornate della cultura albanese (28-29-30 aprile).

"In questi anni ho sempre cercato di essere ricettivo rispetto alle proposte che sono arrivate - ha spiegato l’assessore alla cultura, Pierpaolo Magnani - e mi piacque subito l’idea di una mostra dedicata al maggiore pittore albanese Guri Madhi. Da allora sono nate altre idee, partendo dalla considerazione che la comunità albanese a Pisa è una delle più numerose e che sono ormai tanti gli albanesi di seconda generazione che sono pisani a tutti gli effetti ma allo stesso tempo legati alle loro origini. Abbiamo, quindi, pensato di realizzare una serie di iniziative che nel tempo potrà strutturarsi con un appuntamento fisso dedicato alla cultura albanese, per imparare a conoscere il Paese e dargli il giusto riconoscimento, modo più concreto per creare una convivenza pacifica tra culture diverse".

Le Giornate della cultura albanese si svolgeranno negli spazi di Logge di Banchi dal 28 al 30 aprile e prevedono, tra le altre cose, la consegna del premio 'Onore di Mirditha Guri Madhi', la mostra di bozzetti d’autore di Guri Madhi e la mostra di Marlin Dedaj, e un intervento dello scultore Helidon Xhixha. In programma anche la mostra fotografica 'Il ponte di Otranto' e la presentazione dell’omonimo libro e alcuni talk con imprenditori albanesi. Al cinema Arsenale sarà proiettato il film 'Vergine Giurate' di Laura Bispuri. E' stata anche presentata l’associazione culturale 'La grande onda', di recente costituita, che "opererà nel campo dell’arte e della cultura e le cui finalità consistono nella promozione di eventi e altre attività". Il presidente Ervis Hiraj nel presentare il programma delle Giornate della cultura albanese ha detto che "l’avvenimento riveste carattere di assoluta originalità nel panorama internazionale".

Alla presentazione delle giornate erano presenti anche il professor Giovanni Federico Gronchi, prorettore per la cooperazione e le relazioni internazionali dell’Università di Pisa e il professor Artan Hoxha, rettore dell’Università di Tirana che hanno annunciato una futura collaborazione tra Atenei. "Attualmente sono 258 gli studenti con cittadinanza albanese iscritti all’Università di Pisa - ha detto il professor Gronchi - il nostro Ateneo è estremamente interessato a instaurare nuove collaborazioni con quello di Tirana. Questo interesse è dimostrato anche dal fatto che proprio nei giorni scorsi una delegazione del nostro Ateneo è andata in Albania per discutere di nuove forme di collaborazione. Pertanto, saremo felici di stipulare prossimamente un accordo di collaborazione con l'Università di Tirana".

"Prima di tutto voglio ringraziare per l’invito che abbiamo ricevuto - ha detto il professor Hoxha - La presenza di albanesi a Pisa e in Italia va avanti da tempo, con amicizia e collaborazione reciproche. Per noi è una cosa importante e ci rende molto orgogliosi ma ci assegna anche una responsabilità a cooperare e contribuire a un miglioramento dell’offerta formativa e della ricerca attuali. Rinnovare un accordo con una delle migliori università italiane come quella di Pisa ci inorgoglisce".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un ponte tra Pisa e Tirana: tre giorni dedicati alla cultura albanese
PisaToday è in caricamento