Eventi Centro Storico

Processione di San Ranieri: in settemila per festeggiare il Santo patrono

Atmosfera magica quella che ha fatto da contorno alla processione in Arno: luci spente sui lungarni, lumini accesi lungo il fiume e sulle biancherie a bandiera dei lampioni. Folla anche al "Te Deum"

Un grande successo per la processione in notturna di San Ranieri, terzo grande evento celebrato "al buio" dopo la Luminara e il Palio.
Settemila fedeli hanno assistito al passaggio nel tratto cittadino dell'Arno dell'urna di San Ranieri che è stata  accompagnata dal Galeone Rosso e dalle barche dei quartieri, con approdo allo scalo dei Renaioli per dirigersi alla Cattedrale dove si è svolto il "Te Deum". La cerimonia ha chiuso le celebrazioni per l’850° anniversario dalla morte del Santo patrono. Atmosfera suggestiva per l’occasione con luci spente sui lungarni, lumini accesi sul lungofiume e sulle biancherie a bandiera dei lampioni. In acqua 3mila lanterne galleggianti.

Insomma una serata da incorniciare visto che si è unito al primario valore religioso dell'evento anche l'elemento scenografico che ha reso magica l'iniziativa. Tantissime sono state le persone che hanno seguito e si sono unite alla processione durante il percorso cittadino che da Lungarno Mediceo è arrivato fino a Piazza dei Miracoli e da qui, in cattedrale, dove l’arcivescovo Giovanni Paolo Benotto ha guidato il "Te Deum" di ringraziamento a San Ranieri e alla città, a conclusione dell’anno giubilare.

"Termina l’anno dedicato al nostro patrono, ma non il suo ricordo - ha detto monsignor Giovanni Paolo Benotto - nel suo nome e nel messaggio di carità e attenzione ai più poveri che ha caratterizzato tutta la sua vita, infatti, proprio nella chiesa di San Ranieri al Cep, faremo la Cittadella della Solidarietà, l’opera di carità attraverso la quale fare continuamente memoria del messaggio di attenzione costante ai più poveri che ha caratterizzato tutta la vita di Ranieri".


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processione di San Ranieri: in settemila per festeggiare il Santo patrono

PisaToday è in caricamento