'Radici e ali'

Alfonso De Pietro, irpino di nascita e pisano di adozione, festeggia 30 anni dal suo arrivo in città, come studente universitario, con un recital venerdì 20 al Teatro Sant’Andrea.

Laureato in Scienze Politiche, un Master alla Scuola Superiore Sant’Anna (con cui collabora come project manager), è un cantautore impegnato nel sociale (premio Musica contro le mafie e Agenda Rossa Borsellino) ed un educatore e formatore, con il suo laboratorio ‘(In)canto civile (in)formazione’, attivo soprattutto nelle scuole medie e superiori cittadine.

Venerdì alle 21, al Teatro Sant’Andrea, con chitarra, voce e armonica, insieme al noto sassofonista Dimitri Grechi Espinoza, presenta in anteprima il suo nuovo recital 'Radici e ali'.

Prendendo le mosse dall’Irpinia, sua terra d’origine, proporrà racconti e canti della tradizione popolare del Sud: dalla Campania alla Puglia, dalla Calabria alla Sicilia, fino alla Sardegna. Un percorso che collega più che mai Pisa a tutto il Meridione, da cui tantissimi cittadini pisani sono arrivati per motivi di studi, contribuendo allo sviluppo culturale ed economico della città.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • 'L’allegra brigata, lettura collettiva a distanza del Decameron' su Facebook

    • dal 23 marzo al 11 maggio 2020

I più visti

  • Territorio, comunità, architettura nella Toscana di Olivetti

    • Gratis
    • dal 20 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Museo della Grafica
  • 'Hello world! l'informatica dall'aritmometro allo smartphone'

    • Gratis
    • dal 10 ottobre 2019 al 30 aprile 2020
    • Centro Congressi Le Benedettine
  • 'Arcadia e Apocalisse. Paesaggi italiani in 150 anni di arte, fotografia, video e installazioni' a Pontedera

    • dal 8 dicembre 2019 al 26 aprile 2020
    • Palp - Palazzo Pretorio
  • Vicopisano, camminando nel romanico

    • 4 aprile 2020
    • Pieve di Santa Maria
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PisaToday è in caricamento