Giovedì, 24 Giugno 2021
Eventi

Santa Croce sull'Arno: pranzo di Natale alla casa di riposo Meacci

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Le tradizioni si rispettano, soprattutto a Natale e, per tradizione, ogni anno alla Casa di Riposo Meacci viene organizzato un grande pranzo prenatalizio aperto a tutti: ospiti, parenti, operatori, istituzioni,cittadini...

Il prossimo 20 dicembre dunque, sarà l'occasione per ritrovarsi insieme, scambiarsi gli auguri e  fare un bilancio delle attività di quest'anno che sta per finire.

La nostra è una casa di riposo, che negli anni ha saputo aprirsi ad iniziative nuove,  a cominciare dalle numerose attività proposte nel periodo estivo, come le gite al mare o nel parco di San Rossore, alle diverse occasioni  di intrattenimento, come l'apericena in giardino, la castagnata autunnale, le feste di compleanno con i familiari, il coro, la tombola, l'attività motoria, i laboratori di cucina...e alle diverse opportunità di incontro  con le altre strutture del territorio.

Per quanto riguarda la struttura, questo è stato un anno fruttuoso perché, grazie al progetto presentato alla fondazione PISA e all'impegno dell'Amministrazione Comunale, sono stati effettuati diversi lavori di manutenzione e di miglioramento degli ambienti e degli arredi (tinteggiatura di locali, acquisto di mobili) ed altri interventi saranno effettuati entro la prossima primavera.(rinnovo di vetri e infissi).

La Casa di riposo Meacci è l'unica del territorio ad essere ancora gestita direttamente dal Comune e si distingue per accoglienza e livelli di servizio offerti;tra questi un ottima  refezione che si avvale di una moderna cucina interna, un programma dietetico bilanciato e un'eccellente qualità delle materie prime.

Il personale, affiancato da tempo anche da alcune persone che svolgono attività socio-occupazionali,si distingue per professionalità e umanità, cosa essenziale nei confronti di ospiti fragili che necessitano di cure e di stimoli; crediamo infatti,che vivere in una Casa di riposo  possa essere un punto di arrivo e non debba trasformarsi in un momento di esclusione o isolamento. Anche la nuova Commissione consultiva, recentemente insediata e composta da sette  membri, ha già iniziato la sua attività e sicuramente contribuirà a fare proposte concrete per la nostra struttura.

A fine anno occorre anche fare un altro tipo di bilancio,quello della "Solidarietà" ricevuta, perciò vogliamo ringraziare:

tutte le Associazioni che hanno collaborato con noi ,offrendo il loro  tempo e il loro  impegno: AUSER, AVO, Delfino Azzurro, UISP, URCA , nonchè le  parrocchie di S.Andrea e S. Lorenzo; tutti i generosi cittadini santacrocesi che, nel corso dell'anno, ci hanno fatto  donazioni, come: il Gruppo di cinquantenni santacrocesi che hanno acquistato nuovi arredi da esterni per il nostro giardino, il Comitato “Le Lastre” che ha finanziato l'acquisto di elettrodomestici per  l'igienizzazione degli ambienti, il defunto concittadino Mario Marianelli, che, nel suo testamento, ha voluto destinare una cospicua cifra alla Casa di Riposo, da impiegare per l'acquisto di strumenti per l'assistenza e la riabilitazione, un generoso imprenditore santacrocese che ha offerto agli ospiti un magnifico e simbolico albero di Natale; il Rotary club e il Lyons club per la loro presenza e sensibilità.

Sono atti di solidarietà che ci onorano al di là del valore materiale per l'attenzione e l'affetto che dimostrano.
Ringraziamo dunque tutti gli operatori, gli ospiti, i familiari, i cittadini, le istituzioni politiche e religiose che hanno fatto e vorranno fare ancora molto per la nostra Casa di Riposo ,in modo da confermare la sua natura di struttura "accogliente,viva e aperta al territorio".

L’ASSESSORE ALLA COESIONE SOCIALE
Carla Zucchi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Croce sull'Arno: pranzo di Natale alla casa di riposo Meacci

PisaToday è in caricamento