'Sono qui' prima assoluta al teatro comunale di Lari

'Sono qui', la nuova produzione de Il Teatro dell'Assedio, in scena in prima assoluta il 10 e 11 marzo al Teatro comunale di Lari. Scritto e diretto da Michelangelo Ricci,

Sono qui è un racconto visionario e feroce sul teatro e sulle radici che lo attraversano, radici che affondano dolorosamente nella paternità come luogo e spazio scenico e nella maternità come motore narrativo e drammatico. Chi ha già avuto modo di seguire il regista in alcune delle sue precedenti opere, quali Oscena Europa, Buio Seme Omicida, Il Totem BA, Non ti sarà facile, Sequenza, Playback, potrà ritrovarne la cruenta drammaticità nelle tinte oscure e controverse, nella scrittura corrosiva, sarcastica e denunciante qui ridisegnata in un allestimento scarno, cupo, destabilizzante, quasi un ritorno ai moduli espressivi primordiali della tregedia.

Le attrici Gabriella Rago, Giusi Salvia, Flavia Augusta Sciorilli, Soledad Flemma, come ombre urlanti o bisbiglianti presenze, si spingeranno sino all'estremo, all'orrore e al terrore, all'allucinazione psicotica, per condurre lo spettatore tra le ceneri e le polveri di un teatro morto che si appresta a diventare un mero magazzino di merci. Info 3293561601 www.teatrodilari.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Territorio, comunità, architettura nella Toscana di Olivetti

    • Gratis
    • dal 20 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Museo della Grafica
  • 'Hello world! l'informatica dall'aritmometro allo smartphone'

    • Gratis
    • dal 10 ottobre 2019 al 30 aprile 2020
    • Centro Congressi Le Benedettine
  • 'Arcadia e Apocalisse. Paesaggi italiani in 150 anni di arte, fotografia, video e installazioni' a Pontedera

    • dal 8 dicembre 2019 al 26 aprile 2020
    • Palp - Palazzo Pretorio
  • La grandi mostre di Palazzo Blu 'aperte' on line

    • Gratis
    • dal 3 al 30 aprile 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PisaToday è in caricamento