Teatro Viale Regina Margherita, 11

Casciana Terme: il Teatro Verdi torna all'antico splendore

Lo storico teatro a due passi dalle terme inaugura nel mese di giugno la stagione dopo il restauro che lo ha fatto rinascere: tra Pinocchio di Collodi e l'Avaro di Moliere, spazio anche alle donne pucciniane

Lirica, prosa e arte internazionale per il nuovo Teatro Verdi di Casciana Terme. Trent’anni dopo l’ultima volta, lo storico teatro cittadino torna ad essere protagonista della scena culturale ed artistica della Toscana proponendo, per il lancio della “prima” stagione, tre grandi eventi teatrali (Le donne di Giacomo Puccini, Pinocchio e l’Avaro) e una mostra di respiro internazionale. Gli eventi, firmati da Athena Communications per la Direzione Artistica di Massimiliano Simoni con il patrocinio del Comune di Casciana Terme ed il contributo di importanti partner, tra cui il Teatro Peccioli e Elle Arte, porteranno sul palcoscenico del ritrovato teatro personaggi noti al grande pubblico come Eva Robin’s, Fanny Cadeo, Andrea Buscemi, il direttore d’orchestra Alberto Veronesi, tenori, soprani, baritoni e un ensemble prestigioso, ed artisti di livello mondiale come il Kan Yasuda, Jim Ritchie e Nicola Bolla. Un assaggio di quello che sarà per “accendere i riflettori, con eventi di livello e di richiamo per il pubblico sulla rinascita di uno spazio simbolo per la comunità - spiega Massimiliano Simoni, art director di Athena Communications - ma anche per la geografia culturale della Toscana. La riapertura al pubblico del Teatro Verdi in un momento non facile per il nostro paese è un elemento di buon auspicio e di positività. La cultura e l’intrattenimento popolare sono volano di crescita umana e soprattutto economica. Attorno al Teatro Verdi, Casciana Terme può costruire una parte del suo futuro. Come è stato importante prima, sarà importante domani”.

Ad aprire il sipario, mercoledì 6 giugno, due appuntamenti: il vernissage (alle ore 18,30) della mostra dal titolo "La Teatralità dell’Arte – Rassegna Internazionale di Scultura" e lo spettacolo lirico "Le Donne di Giacomo Puccini" (inizio ore 21.30).

La mostra
Un percorso da e per il teatro cittadino; un ideale ponte di collegamento tra la comunità e il suo epicentro culturale ritrovato. Nasce con questa intenzione il progetto di portare a Casciana Terme una selezione accurata di opere di artisti internazionali proponendo un format già proposto, con enorme successo, in occasione del Fuori Salone del Mobile di Milano presso Palazzo delle Stelline. Le opere saranno esposte tra Piazza Garibaldi, dove è collocata la monumentale scultura in bronzo del Maestro giapponese Kan Yasuda, Ishinki reduce dalla Rassegna Il Mito Contemporaneo (le sue opere hanno sfidato il Teatro Greco, per la prima volta in assoluto scenario del contemporaneo, e il centro storico di Taormina), la piazzetta antistante il Teatro Verdi dove sono collocate due imponenti sculture in marmo Bianco Carrara, La Femme del canadese Jim Ritchie e La Bomba di Nicola Bolla. Altre due opere in marmo bianco realizzate da Jim Ritchie sono ospitate invece nel foyer del Teatro. La mostra sarà visitabile (ingresso gratuito) fino al 12 luglio.

Le donne di Puccini
Una serata per celebrare le eroine di Puccini, Manon, Mimì, Tosca, Cio-cio-san, Minnie, Liù, attraverso le arie più famose ed amate scritte dal Maestro. Ad interpretare le più celebri arie delle eroine pucciniane saranno le apprezzatissime soprano Donata D’Annunzio Lombardi, Mimma Briganti, Patrizia Cigna e Sara Cervasio che saranno affiancate dal tenore David Righeschi e dal baritono Carlo Morini. Ad accompagnare gli artisti l’Ensemble Musicale Toscano. Dirige il Maestro Alberto Veronesi. Il concerto-spettacolo vedrà in scena Andrea Buscemi, impegnato a dare vita al personaggio di Puccini, in una sorta di percorso della memoria, musicale ed umano, che si snoda attraverso la lettura dei carteggi e la ricostruzione dei personaggi femminili creati dalla sua fantasia, affiancata, sullo sfondo, da immagini e video. La scena, infatti, riproduce lo studio del maestro il cui monologo è associato e alternato a immagini fisse e in movimento che fanno da cornice al susseguirsi delle eroine pucciniane che indossano abiti di scena ricostruiti accuratamente sulla base dei bozzetti originali delle prime esecuzioni delle opere pucciniane. Puccini è raccontato dalle sue donne, sognate, immaginate, trasformate in creazioni musicali e in cui il maestro ha trasferito esperienze ed emozioni di uomo e compositore.

Pinocchio e l’Avaro
Due tra i testi più popolari e letti della storia della letteratura, il Pinocchio di Collodi e l’Avaro di Moliere, ed un cast di professionisti del palcoscenico capaci di portarli in scena come pochi altri in Italia. Andrea Buscemi, Fanny Cadeo, Eva Robin’s e la compagnia Peccioli Teatro sono i protagonisti delle due vivaci rivisitazioni in programma venerdì 8 giugno (Pinocchio) e martedì 12 giugno (L’Avaro).

Il programma è consultabile sul sito del teatro.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casciana Terme: il Teatro Verdi torna all'antico splendore

PisaToday è in caricamento