rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Teatro Centro Storico

Verso genet

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

In attesa dello spettacolo inaugurale della Stagione di Prosa, proseguono le iniziative intitolate "VERSO GENET", avvicinamenti allo spettacolo della Compagnia della Fortezza: martedì 28 ottobre al Teatro Verdi, mercoledì 29 ottobre al Carcere Don Bosco e alla Biblioteca SMS, oltre a due mostre allestite nel Foyer del Teatro.

Dopo l'affollatissima lectio magistralis di Armando Punzo, introdotta dalla prof.ssa Anna Barsotti, alla Scuola Normale Superiore di venerdì scorso, proseguono le iniziative raccolte sotto il titolo di VERSO GENET: la prima martedì 28 ottobre alle ore 17 al Teatro Verdi l'incontro di Punzo con gli allievi di Fare Teatro - un incontro allargato a tutti gli studenti degli Istituti Superiori - nel corso del quale verrà presentata l'azione scenica a loro dedicata (Mercuzio non vuole morire - IX capitolo, in programma il 5 novembre, alle ore 16, nel Foyer).

Il giorno dopo mercoledì 29 ottobre ben due appuntamenti: alle ore 14 al Carcere Don Bosco di Pisa l'incontro di Armando Punzo e Aniello Arena con i detenuti, e alle ore 17 alla SMS Biblio la presentazione di due libri alla presenza degli autori e dei curatori, introdotti dall'assessore alla cultura del Comune di Pisa, Dario Danti.

Il primo, E' ai vinti che va il suo amore di Armando Punzo, 
introduzione di Massimo Marino, Edizioni Clichy, 2013, raccoglie oltre 150 fotografie, testi inediti, appunti, poesie per raccontare a tutti i primi 25 anni del lavoro con la Compagnia della Fortezza, durante i quali sono stati messi in scena oltre trenta spettacoli, alcuni dei quali hanno ricevuto i maggiori riconoscimenti in campo culturale e teatrale, tra cui diversi premi Ubu.

In bilico tra ironia e malinconia il secondo, L'aria è ottima (quando riesce a passare). Io, attore, fine-pena-mai di Aniello Arena, con Maria Cristina Olati, vero successo editoriale della Rizzoli, una testimonianza unica e umanissima di redenzione attraverso l'arte. Prezioso racconto biografico di Aniello Arena, attore della Compagnia della Fortezza, vincitore, tra gli altri premi, del Nastro d'Argento 2013 come migliore attore italiano per il ruolo da protagonista nel film Reality diretto da Matteo Garrone.

A documentare inoltre il lavoro della Compagnia della Fortezza durante tutti questi anni anche due incisive e intense mostre fotografiche nel Foyer del Teatro, dal 29 ottobre al 9 novembre: Una radicale bellezza di Stefano Vaja e Lo sguardo eccentrico di Carlo Gattai, visitabili negli orari di apertura del teatro e nelle serate di spettacolo.

Infine la possibilità di assistere, il 7 novembre, al Teatro Verdi all'allestimento dello spettacolo, massimo 30 persone su prenotazione telefondando allo 050-941111.

Tutte le iniziative sono a ingresso libero

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PisaToday è in caricamento