Umorismo musicale in "E lasciatemi divertire”, nella chiesa di Sant'Anna Antonio Ballista presenta il suo viaggio da Rossini a Debussy

Venerdì 14 novembre evento dell'Associazione degli Allievi e di "Contrappunto" realizzato con il sostegno della Fondazione Pisa L'umorismo può avere un suo corrispettivo musicale? La risposta è affermativa, secondo l'Associazione degli Allievi della Scuola Superiore Sant'Anna e "Contrappunto" che, per venerdì 14 novembre alle ore 21.00 nella chiesa di Sant'Anna

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

L'umorismo può avere un suo corrispettivo musicale? La risposta è affermativa, secondo l'Associazione degli Allievi della Scuola Superiore Sant'Anna e "Contrappunto" che, per venerdì 14 novembre alle ore 21.00 nella chiesa di Sant'Anna, in via Carducci, organizzano il concerto intitolato "E lasciatemi divertire!" richiamando così nel titolo Aldo Palazzeschi e la sua lirica. Dell'evento, realizzato con il sostegno della Fondazione Pisa, sarà protagonista Antonio Ballista, pianista, clavicembalista e direttore d'orchestra che non ha mai posto freni alla sua curiosità e si è dedicato all'approfondimento delle espressioni musicali più diverse. Il concerto sarà quindi caratterizzato da una sorta di "umorismo musicale", da quello rossiniano che nasconde una realtà drammatica sotto l'aspetto risibile, a quello di Satie nella lotta contro la ragionevolezza, da quello signorilmente anglofilo di Debussy, al new-dada di Maciunas, all'insegna - ricordano i promotori - "della libertà dalla costrizione e dell'abbandono al piacere capriccioso".
Il programma dettagliato è disponibile su https://www.sssup.it/UploadDocs/21361_E_lasciatemi_divertire___locandina.jpg . La partecipazione è libera e aperta a tutti.

I più letti
Torna su
PisaToday è in caricamento